Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaSportCalcio › Serie D: Olbia beffata allo scadere
Antonio Burruni 18 gennaio 2015
Una rete di Pippi nel secondo minuto di recupero condanna alla sconfitta la compagine gallurese, che pareva avere in mano la sfida. I tre punti vanno alla Viterbese Castrense, in inferiorità numerica dal 57´, per la doppia ammonizione a Tuniz
Serie D: Olbia beffata allo scadere


OLBIA – Non è decisamente un momento fortunato per l'Olbia, che riesce a perdere una partita che l'ha vista per larghi tratti padrona del campo e contro una squadra in inferiorità numerica per circa 35'. I tre punti vanno così alla Viterbese Castrense, che capitalizza nel migliore dei modi l'occasione, rinsaldando la sua posizione di vicecapolista del girone G del campionato di serie D e recuperando due punti sulla Lupa Castelli Romani, prima della classe, ma fermata sull'1-1 sul proprio campo dal Cynthia Genzano, e gudagnando due lunghezze sul San Cesareo, terzo, e stoppato sullo stesso risultato dall'Arzachena. L'Olbia scivola così al tredicesimo posto, superato anche dal Fondi, mentre Cynthia Genzano ed Isola Liri si portano a soli due punti dai bianchi galluresi.

In avvio del match, valido per la diciannovesima giornata, bene gli ospiti, con Sannino chiamato a salvarsi in corner dopo 6' di gioco. Sul susseguente calcio d'angolo, la sfera finisce in rete, ma l'azione era viziata da fallo e si riparte sullo 0-0. Al 20' ci prova Franzese, ma la sua conclusione finisce di poco sul fondo. Quattro minuti dopo, cartellino giallo all'indirizzo di Tuniz. Subito dopo, Neglia tenta la conclusione, di poco a lato.

La ripresa si apre con tre ammonizioni olbiesi nei primi sette minuti di gioco: Franzese (48'), De Cicco (49') e Ortega Castellas (52'). Subito dopo, i padroni di casa effettuano il primo cambio, con Moro al posto di Franzese. Al 54', occasione d'oro per l'Olbia, ma è la traversa a respinge un'incornata di Budroni. Mister Ferazzoli decide di far uscire Oggiano (ex di turno), inserendo Morini. Due minuti dopo, ospiti in inferiorità numerica per la seconda ammonizione a Tuniz. Anche Nuvoli finisce sul taccuino dei cattivi. La Viterbese effettua il secondo cambio poco oltre l'ora di gioco, con Pacciardi per Neglia. Proprio uscendo su Neglia, si infortuna il portiere Sannino e l'Olbia deve inserire al suo posto il giovane Fabrizio Deiana, classe'98. I padroni di casa continuano ad impegnare Fadda, prima con Ortega Castellas e poi con Falasca. Al 72', un nervoso mister Ferazzoli viene allontanato dalla panchina. Ad un quarto d'ora dalla fine, Fadda è pronto sulla conclusione di Molino. Un minuto dopo, Doddo cede il posto a Mbaye Khaly. Nel secondo minuto di recupero, la barriera respinge un calcio di punizione, la sfera arriva a Pippi, che batte Deiana, firmando la rete del successo ospite.

OLBIA-VITERBESE CASTRENSE 0-1:
OLBIA: Sannino (16'st Deiana), Malesa, De Cicco, Steri, Ortega Castellas, Miceli, Doddo (31'st Mbaye Khaly), Franzese (7'st Moro), Budroni, Molino, Falasca. Allenatore Giuseppe Serreli.
VITERBESE CASTRENSE: Fadda, Perocchi, Tuniz, Scardala, Dal Mazzi, Nuvoli, Neglia (16'st Pacciardi), Giannone, Pippi, Oggiano (10'st Morini), Pero Nullo. Allenatore Fabrizio Ferazzoli.
ARBITRO: Raffaele Agrò di Terni.
RETE: 47'st Pippi.

I Risultati della Diciannovesima Giornata:
Aprilia-Terracina 1-0 (giocata sabato)
Nuorese-Sora 3-0 (giocata sabato)
Anziolavinio-Ostia Mare Lido 1-4
Fondi-Selargius 5-1
Isola Liri-Budoni 2-1
Lupa Castelli Romani-Cynthia Genzano 1-1
Olbia-Viterbese Castrense 0-1
Palestrina-Astrea 2-1
San Cesareo-Arzachena 1-1

La Classifica: Lupa Castelli Romani 46; Viterbese Castrense 42; San Cesareo 36; Ostia Mare Lido 31; Aprilia ed Arzachena 30; Budoni 28; Sora* 27; Nuorese 25; Astrea e Selargius 23; Fondi 24; Olbia 22; Cynthia Genzano ed Isola Liri* 20; Terracina 15; Palestrina** 13; Anziolavinio 7. (* un punto di penalizzazione; ** due punti di penalizzazione).

(Foto dell'Us Olbia 1905)
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas