Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaSaluteSanità › Anche nel 2015 parti senza dolore. A Olbia rinnovato il progetto
S.A. 5 gennaio 2015
Sono aumentati di 58 unità i nuovi nati registrati al Giovanni Paolo II di Olbia, dove, dal 1 gennaio al 15 Dicembre 2014, sono stati registrati 920 nuovi nati
Anche nel 2015 parti senza dolore
A Olbia rinnovato il progetto


OLBIA – La Asl di Olbia rinnova il progetto avviato nel 2014 per garantire anche alle donne galluresi di poter partorire senza dolore con la parto analgesia. Grazie a questo progetto, nel 2014, nell’ospedale di Olbia i parti sono aumentati del 6% rispetto al 2013. A quasi un anno dalla sua attivazione, il servizio di parto analgesia, attivato nella Asl di Olbia, in via sperimentale, inizia a dare i suoi primi risultati: sono infatti aumentati di 58 unità i nuovi nati registrati al Giovanni Paolo II di Olbia, dove, dal 1 gennaio al 15 Dicembre 2014, sono stati registrati 920 nuovi nati (contro gli 862 rilevati nello stesso periodo del 2013, con un incremento del 6%).

Le donne che nel corso dell’anno hanno seguito le conferenze informative a Olbia sono state circa 210; di queste circa 180 hanno effettuato anche la visita anestesiologica; e di queste 83 hanno potuto usufruire della parto analgesia (il 9% di tutte le partorienti). Per accedere alla parto-analgesia sarà vincolante partecipare a una Conferenza informativa entro il settimo mese di gravidanza (32° settimana); effettuare un colloquio con il medico anestesista entro la 35esima settimana di gravidanza ed eseguire gli esami del sangue e l’elettrocardiogramma pre-ricovero. L’analgesia epidurale, in ogni caso, verrà somministrata solo dopo il parere favorevole del ginecologo.

A La Maddalena e Tempio Pausania è sufficiente contattare il reparto, per concordare l’incontro con gli operatori sanitari. A Olbia le Conferenze informative si tengono il 1° e il 3° martedì di ogni mese: l’appuntamento è fissato per le 10.30 nell’aula formazione al II piano dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Olbia. Durante le conferenze informative verranno illustrati limiti e vantaggi della parto analgesia, e le modalità d'accesso alla visita anestesiologica.
Commenti
23/9/2016
Duro sfogo dell´assessore ai Lavori pubblici Paolo Maninchedda sulla nomina del primo direttore generale dell´Asl Unica sarda, Fulvio Moirano
23/9/2016
Il Labirinto, Associazione per la tutela della Salute Mentale,impegnata nel chiedere l’applicazione della legge sulla Riforma Psichiatrica, sollecita le Istituzioni preposte, a prendere posizione nei confronti di chi, pare stia mettendo in atto un tentativo di smantellamento dei Servizi rivolti ai Sofferenti Mentali, ad Alghero
23/9/2016
Domenica 25 settembre in piazza d´Italia ci sarà la Giornata del Ciclamino, organizzata dalla Gils per informare, sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca contro questa patologia altamente invalidante
11:04
Martedì mattina, la bambina, ricoverata all´ospedale Santissima Annunizata di Sassari, è stata trasportata a bordo di un Falcon 900 Easy, per poi essere trasferita all’ospedale Meyer di Firenze
12:08
Con la nomina di Fulvio Moirano alla guida dell’Azienda per la tutela della salute si mette finalmente la parola fine sull’imbarazzante telenovela che ha accompagnato la fase preliminare all’accorpamento delle attuali Asl in un’unica azienda regionale. L’Ats, purtroppo, nasce zoppa per colpa dei partiti del Centrosinistra, che hanno man mano svuotato di contenuti l’idea di Asl unica regionale avanzata per la prima volta dai Riformatori. Con queste premesse, è lecito essere scettici sui risultati che la riforma sarà in grado di produrre
23/9/2016
La nomina è arrivata attorno alle ore 12 di oggi dalla Giunta Regionale. Nominata Graziella Pintus direttore generale dell’Azienda ospedaliera Brotzu ed individuato Giorgio Sorrentino come direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari
17:38
«Da Zavattaro a Moirano, Pigliaru conferma scelta su manager non sardo», sottolinea il coordinatore regionale Ugo Cappellacci. «Nomina manager non fa chiarezza sul caos politico», rilancia il capogruppo forzista in Consiglio Regionale Pietro Pittalis
© 2000-2016 Mediatica sas