Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaPoliticaAmministrazione › Imu sui terreni agricoli: richiesta Consiglio ad Olbia
A.B. 3 dicembre 2014
Dopo il decreto ministeriale del 28 novembre, tredici consiglieri comunali hanno chiesto al sindaco Gianni Giovannelli di convocare una seduta della massima assise cittadina sull´argomento
Imu sui terreni agricoli: richiesta Consiglio ad Olbia


OLBIA – Marzio Altana, Angelo Cocciu, Francesco Sanciu, Marco Piro, Tiziano Pinna, Valerio Spano, Giovanni Casalloni, Michele Fiori, Pietro Carzedda, Giovanni Cassitta, Antonio Pizzadili, Gianni Urtis e Mirko Varchetta. Questi i tredici consiglieri comunali di Olbia che, dopo il decreto ministeriale del 28 novembre in materia di Imu, hanno richiesto al sindaco Gianni Giovannelli, al presidente del Consiglio Comunale Vanni Sanna ed al segretario generale Stefania Giua la convocazione della massima assise cittadina per trattare l'argomento.

Di fatto, il decreto andrebbe a «ridurre drasticamente l'elenco dei Comuni italiani esclusi dal pagamento dell'Imu sui terreni agricoli». La richiesta viene perchè i consiglieri si dichiarano «fortemente preoccupati per i contenuti dello stesso decreto, per le ripercussioni economiche negative che subirà il comparto agricolo e le ripercussioni economico/sociali che andranno ad interesse i numerosi cittadini che a diverso titolo detengono una proprietà agricola».

I consiglieri, valutano che, in base al nuovo provvedimento, «in particolare, l'esenzione totale dall'Imu viene limitata ai soli Comuni con altitudine superiore ai 600metri sui livelli del mare, mentre in presenza di un'altitudine compresa fra 281 e 600metri l'esclusione è limitata ai coltivatori diretti iscritti alla previdenza agricola e gli imprenditori agricoli professionali». Si attende ora una risposta dall'Amministrazione Comunale.
Commenti
26/6/2016
Venerdì 24 giugno il nostro consiglio comunale ha fatto lavoro doppio e estremamente proficuo. Due distinte sedute per approvare prima il Rendiconto e poi le modifiche al Regolamento sulla concessione del suolo pubblico. Nella seduta della mattina l´approvazione del Rendiconto, atto fondamentale che permetterà di utilizzare subito le risorse dell´avanzo disponibile, cioè di quella parte di avanzo che può essere spesa da subito e che non è vincolata a entrate future come invece accadeva quando il bilancio era pieno di residui attivi
27/6/2016
La massima assise cittadina è stata convocata per domani, alle ore 15.30, a Palazzo Ducale, per trattare i sei punti all´Ordine del giorno
© 2000-2016 Mediatica sas