Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaCronaca › Arzachena: professionista 38enne condannato per stalking
A.B. 7 novembre 2014
Nel 2008, l´uomo aveva conosciuta una ragazza (allora 18enne) in un sito dedicato ai fans di Marco Carta. Tre anni dopo, lei si era fidanzato, ma lui (stando alle accuse) avrebbe proseguito a cercarla con eccessiva insistenza, fino alla pubblicazione di fotomontaggi e video osè e la creazione di fake
Arzachena: professionista 38enne condannato per stalking


ARZACHENA – Un anno e due mesi (pena sospesa) e 10mila euro come provvisionale di risarcimento. Questa la condanna ricevuta da un 38enne professionista di Arzachena, accusato di stalking. Il processo, con rito abbreviato, si è celebrato al Tribunale di Bergamo, seguito dal giudice per le udienze preliminari Giovanni Petillo.

Tutto ha inizio nel 2008, quando l'uomo ha conosciuto una 18enne della Val Seriana su un sito dedicato ai fans di Marco Carta. La conoscenza prosegue, virtualmente, per circa tre anni, quando la ragazza gli ha annunciato di essersi fidanzata con un coetaneo. Da qui in poi, il rapporto tra i due, cambia decisamente. Stando all'accusa, l'amicizia si trasformerebbe in molestia. Sms ricche di ingiurie e, addirittura, creazione di profili falsi sul social network “Facebook” con il nome e le fotografie della giovane, “arricchite” da frasi provocanti ed allusive, fotomontaggi e video osè.

Sempre tramite gli stessi fake, avrebbe contattato conoscenti ed avrebbe minacciato in più occasioni il giovane che aveva la relazione con la bergamasca. Per ben cinque volte, la giovane si sarebbe quindi rivolta alle Forze dell'ordine, denunciando i fatti e lamentando stati d'ansia, cali di rendimento a scuola, panico e dimagrimento.

La difesa dell'imputato ha controbattuto che non ci sarebbero le prove attestanti che sia stato il loro assistito a creare i fake ed a scrivere quelle cose ed anzi, sarebbe lui stesso vittima di accessi abusivi ai sistemi informatici. Stando alla perizia ordinata dal Tribunale di Bergamo, però, pare sia stato accertato che il pc da cui sono state espletate le attività telematiche sia effettivamente quello del 38enne smeraldino.
Commenti
26/5/2016
Gli uomini della Dia di Genova e della Guardia di Finanza di La Spezia hanno perquisito una villa intestata ad un 58enne impresario, originario di Pomigiano d´Arco, ma residente a Sarzana
15:26
L´avvocato del 21enne ozierese, arrestato due giorni fa assieme a Paolo Enrico Pinna, ha annunciato il ricorso al Tribunale del Riesame
21:09
Il grosso pesce, pescato in acque spagnole, era stato venduto in un ristorante del centro gallurese. Sanzione da 16mila euro per i venditori, mentre il tonno verrà donato ad una mensa per poveri
15:18
Stando ad una prima ricostruzione, la simulazione della rapina ad un benzinaio sarebbe stata architettata per recuperare i soldi utili per coprire alcuni debiti
25/5/2016
L´incidente si è registrato nella serata di oggi in Via Buonarotti, nel popoloso quartiere di Monte Rosello. Lo scoppio ha provocato una pioggia di calcinacci. Un 50enne è stato accompagnato all´ospedale civile
25/5/2016
Ottanta le persone, tra funzionari della Protezione civile e volontari delle organizzazioni in turno, impegnate per le operazioni di oggi e domani
26/5/2016
La macabra scoperta è stata fatta oggi dai Vigili del Fuoco, intervenuti in seguito alla segnalazione di una perdita d´acqua in un´abitazione di San Gavino Monreale
26/5/2016
Il 57enne Giovanni Biccai era al volante della sua autovettura quando si è schiantato contro il muretto del passaggio a livello della ferrovia. Ancora non ricostruita la dinamica del fatto
26/5/2016
Ignoti, hanno sfondato la saracinesca di un tabacchino di Quartucciu ma, disturbati, sono dovuti scappare a mani vuote. Episodio simile in un bar di Maracalagonis. Indagini affidate ai Carabinieri
26/5/2016
Attorno alle ore 3, ignoti hanno sparato una fucilata contro la porta del circolo privato Malibu, in Via Rinascita. Nessun ferito tra i gestori ed i clienti presenti in quel momento
15:46
Ugo Pinna si è sentito male prima di immergersi nelle acque di Portixeddu ed è stato trovato privo di vista sugli scogli
16:02
La decisione è stata presa oggi dal Tribunale del Riesame. Annullato il sequestro preventivo effettuato due settimane fa per presunti abusi edilizi
© 2000-2016 Mediatica sas