Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaSportAutomobilismo › Rally Città di Arzachena: iscrizioni fino al 10 novembre
A.B. 1 novembre 2014
Il percorso della terza edizione del Ronde Terra Sarda: un mix di sensazioni uniche abbracciate da uno scenario irripetibile
Rally Città di Arzachena: iscrizioni fino al 10 novembre


ARZACHENA - La grande attesa per vedere le sfide di alto livello sull´isola "dei rallies" è data anche dal suo percorso sempre capace di regalare emozioni a non finire. Ancora dieci giorni di iscrizioni aperte (chiusura fissata per lunedì 10 novembre), per la terza edizione del “Rally Terra Sarda”, in programma per sabato 15 e domenica 16 novembre. A poco più di una settimana dalla chiusura delle adesioni, vale la pena soffermarsi sul percorso di gara, che negli anni è sempre stato un tratto distintivo del “Città di Arzachena”.

Lo è stato dalla prima edizione da quando si è corso dentro Porto Cervo, con le "piesse" che sono arrivate fino al centro abitato. Sono quattro le Prove Speciali della gara che in molti piloti hanno già apprezzato nel recente passato e che qualcuno si appresta a correre per la prima volta, certamente con grande emozione. Il percorso gallurese è considerato come un master universitario, un mix di tecnica e di sensazioni uniche in una terra bellissima che pare creata apposta per ospitare le corse su strada. I concorrenti si troveranno ad affrontare un percorso molto selettivo e complesso, salite e discese, serie di tornanti molto impegnativi, c´è veramente di tutto negli oltre 12chilometri scelti dagli esperti del “Porto Cervo Racing” e del “Mediterrranean Team”.

Si parte da Via Porto Cervo, con subito le prime insidie in pendenze e per la carreggiata ridotta e tortuosa, che costringe ad allunghi e bruschi rallentamenti. I concorrenti non fanno in tempo a rilassarsi per tutto il tempo, al Km3,00 li attende un altro test ed affrontano una spettacolare serie di tornanti prima in salita, poi in discesa fino alla Strada Provinciale59. Subito dopo, la prova si affaccia sui primi scorci più belli dell´Isola e per chi la percorre in gara sicuramente darà emozioni a non finire. Da qui una serie di tratti veloci ma sicuri, mettono in risalto la potenza dei motori fino a Via del Corallo, poi, si comincia a salire fino a immettersi nella Provinciale59 ed a scendere di nuovo per 500metri, per poi rompere il ritmo percorrendo l’area parcheggio del “Sottovento”. La Prova entra a questo punto nella Sp59 con una leggera salita prima del salto Yokohama. In questo momento, la Ps da ancora una volta la possibilità agli spettatori, di assistere allo show delle vetture in un tratto di strada che lascia qualche brivido e di certo molti scatti importanti per i fotografi. Da ora, tra le salite di Via Monti Tundu , le curve di Via degli Oleandri fino a Via del Golf, i concorrenti affrontano una gara con un andamento misto veloce.

Solo dopo il “Cala di Volpe”, al Km10,800, è concesso un poco di respiro per gli equipaggi, con due tratti pianeggianti fino al bivio per la Strada Provinciale94. Il finale è in salita, fino ad Abbiadori, per provare le ultime forze con tornati ampi e panoramici. La prova termina all’ingresso della frazione, con un progressivo di 12.660chilometri. Un premio speciale sarà riservato all'equipaggio che nel salto Yokohama riserverà al pubblico lo spettacolo migliore. Il premio sarà consegnato durante la cerimonia finale nell'Auditorium comunale di Arzachena, fissata per le ore 18.30.

Il Città di Arzachena tiene alle radici della sua disciplina, per l'edizione numero3 del Terra Sarda non rinuncia alla sua tradizione e prevede che in coda alle gare con vetture "moderne", possano essere previste anche quelle che hanno fatto la cultura sportiva, dando anche quest'anno la possibilità di poter correre con le vetture storiche.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas