Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaArresti › Porto Rotondo: bosniaci in manette
A.B. 29 ottobre 2014
Padre e due figli sono stati arrestati in flagranza di reato per furto aggravato. I tre sono stati sorpresi mentre a bordo del loro furgone si allontanavano dalla spiaggia Rena Bianca, nel cui parcheggio, avevano poco prima asportato tre valigie dall’interno di un’autovettura in sosta
Porto Rotondo: bosniaci in manette


PORTO ROTONDO – Proseguono i consueti servizi di controllo del territorio approntati dai Carabinieri della Stazione di Porto Rotondo. Martedì pomeriggio, i militari hanno arrestato in flagranza di reato tre cittadini bosniaci per furto aggravato.

Il 40enne G.A, il 22enne S.A. ed il 18enne K.A., padre e figli domiciliati da tempo ad Olbia, tutti disoccupati e noti alle Forze dell’ordine per piccoli reati contro il patrimonio, sono stati sorpresi mentre a bordo del loro furgone si allontanavano dalla spiaggia Rena Bianca, nel cui parcheggio, avevano poco prima asportato tre valigie dall’interno di un’autovettura in sosta.

Sul mezzo, i Carabinieri rinvenivano anche diversi arnesi da scasso con i quali, con ogni probabilità, avevano poco prima forzato la portiera dell’auto depredata. Le vittime del furto, una coppia di giovani turisti francesi in procinto di lasciare l’Isola dopo una vacanza, recuperavano dai militari i loro bagagli, ma erano costretti a riparare da un carrozziere la portiera maldestramente forzata.
Commenti
10:11
Padre e figlio se le danno violentemente a Poltu Quadu. Provvidenziale l´intervento dei carabinieri. L´uomo va in escandescenza e aggrdisce anche i militari
19:08
Il giovane vicino di casa della vittima, è stato subito individuato dai Carabinieri, che lo hanno accompagnato nel carcere di Badu ´e Carros, a Nuoro
28/5/2016
Attirato in Campania con il miraggio dell´acquisto di una Smart ad un prezzo molto vantaggioso, è stato invece rapinato da tre persone a Qualiano. I malviventi sono stati presto arrestati
© 2000-2016 Mediatica sas