Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaArresti › Spaccia un etto di cocaina ad Olbia. Un pusher fugge e poi si costituisce
S.A. 28 ottobre 2014
Fermati due giovani, uno senegalese e l´altro italiano. Quest´ultimo è riuscito a fuggire, salvo poi costituirsi qualche ora più tardi
Spaccia un etto di cocaina ad Olbia
Un pusher fugge e poi si costituisce


OLBIA - Atteggiamenti sospetti tra due persone già note alle forze dell'ordine hanno portato lunedì (ieri) ad un doppio arresto ad Olbia, oltre al sequestro di un etto di cocaina ed una somma di denaro. Una pattuglia della Sezione Operativa in abiti civili ha notato in via dei Lidi un rapido scambio tra due ragazzi.

Dopo vari tentativi di fuga, i militari sono riusciti a fermare uno dei due, S.M. originario del Senegal e classe 1982, che stava cedendo un sacchetto con la droga ad un italiano, S.F. del 1977, che nascondeva 4.600 euro in contanti. L’italiano è riuscito a fuggire ma è stato comunque riconsociuto; mentre il cittadino senegalese, nonostante abbia più volte tentato la fuga e dopo una collutazione con i militari, è stato bloccato.

Lo stupefacente ed il denaro contante sono stati sottoposti a sequestro (nella foto). Uno dei militari è dovuto ricorrere a cure del Pronto Soccorso per contusioni ed escoriazioni causate durante l’operazione. Nel tardo pomeriggio, l'altro ragazzo, ormai braccato, si è costituito.
Commenti
23/8/2016
Sono decine le telefonate con richieste di intervento per furti commessi tra gli ombrelloni. L´ultimo caso ieri pomeriggio: due migranti 16enni sono stati denunciati
12:02
I Carabinieri della Stazione di San Nicolò Gerrei hanno sorpreso due persone, padre e figlio, nella piantagione. Sequestrate una quarantina di piante di cannabis
14:43
Il 43enne romeno Tudor Gramisteanu è stato arrestato lunedì sera dai Carabinieri della locale Stazione con l´accusa di tentato furto aggravato
22/8/2016
Si inizia a fare luce sull'omicidio avvenuto sabato mattina in località Sa Vadde de S'Apara. Circa un'ora dopo l'omicidio, Gaetano Porcu, fratello minore dell'ucciso Antonio, si è costituito in caserma
22/8/2016
I Carabinieri hanno arrestato un 35enne, con le accuse di lesioni aggravate, violazione di domicilio e porto di oggetti per offendere
© 2000-2016 Mediatica sas