Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaSportCalcio › Serie D: Olbia insidia la prima della classe
Antonio Burruni 25 ottobre 2014
I bianchi galluresi giocano sul campo della capolista Ostiamare Lido. Problemi di formazione per gli isolani, che devono fare a meno degli squalificati Andrea Peana e Simone Ravot
Serie D: Olbia insidia la prima della classe


OLBIA – Per l’ottava giornata del girone G del campionato di serie D, domenica pomeriggio, l’Olbia va a far visita alla capolista Ostiamare Lido. Sfida non certo agevole per l’undici di mister Pierluigi Scotto, visto che, tra le mura amiche, i romani hanno vinto le tre gare fin qui disputate, con tredici reti segnate e solo due subite. Al contrario, lontano dal “Bruno Nespoli”, i bianchi galluresi hanno conquistato un solo punto oltre Tirreno, frutto dell’unico pareggio a fronte di due sconfitte.

La capolista arriva dal rotondo 0-3 col quale ha sbancato il campo del San Cesareo e si presenta senza assenze di rilievo. Non così l’Olbia, che ha si battuto 3-2 l’Anziolavinio del match casalingo di sette giorni fa, ma gli strascichi disciplinari costringono Scotto a fare a meno di due calciatori squalificati per una giornata: Andrea Peana (per recidiva in ammonizione, quarta infrazione) e Simone Ravot («per intervento falloso su di un calciatore avversario in azione da gioco»). Invece, scenderà in campo in regime di diffida Daniele Molino.

Gli isolani vogliono allungare la striscia positiva e la classifica, che attualmente li vede occupare la quinta piazza, in coabitazione con i cugini dell’Arzachena e con il Terracina. Dirigerà la sfida il signor Simone Acquapendente di Genova, coadiuvato da Davide Garofalo di Battipaglia e Vincenzo Montuori di Sapri.

Le Partite dell’ottava giornata:
Anziolavinio-Fondi (sabato, ore 15, arbitra Salvatore Emilio Buonocore di Marsala)
Aprilia-Isola Liri (17, Giovanni Ayroldi di Molfetta)
Astrea-San Cesareo (domenica, ore 15, Ermanno Feliciani di Teramo)
Budoni-Arzachena (Alessandro Chindemi di Viterbo)
Cynthia Genzano-Selargius (Stefano Zeviani di Legnago)
Ostiamare Lido-Olbia (Simone Acquapendente di Genova)
Palestrina-Nuorese (Michele Giordano di Novara)
Sora-Viterbese Castrense (Davide Curti di Milano)
Terracina-Lupa Castelli Romani (Alessandro Meleleo di Casarano)

La Classifica: Ostiamare Lido 18; Lupa Castelli Romani 17; Viterbese Castrense 14; Aprilia 12; Arzachena, Olbia e Terracina 11; Nuorese e San Cesareo 9; Astrea, Fondi, Isola Liri* e Sora 7; Cynthia Genzano, Palestrina* e Selargius 6; Anziolavino e Budoni 5. (* un punto di penalizzazione).

Nella foto: l’allenatore dell’Olbia Pierluigi Scotto
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas