Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaLavoro › Meridiana non firma: tagli sono confermati, la Uil: «Grave errore»
S.I. 25 ottobre 2014
La Meridiana non firma la proposta del Governo e decide di confermare i licenziamenti. Diminuzione di qualche centinaio di unità, ma il grosso resta. Lavoratori disperati. La Uil trasporti commenta negativamente tale scelta
Meridiana non firma: tagli sono confermati, la Uil: «Grave errore»


OLBIA - «La mancata sottoscrizione della proposta congiunta del Ministero del Lavoro e Ministero dei Trasporti lascia impregiudicata la complessa situazione in cui vertono le due aziende Meridiana Fly e Meridiana Maintenance e mette a rischio l'occupazione di gran parte dei dipendenti dalle stesse dichiarati in esubero». Cosi William Zonca segretario regionale della Uil Trasporti che commenta le notizie negative emerse in queste ore riguardo la drammatica vertenza di Meridiana. Il vettore non fa alcun passo indietro e resta dell'avviso di volere licenziare riducendo il taglio di sole quale centinaio di unità.

Per il sindacato, a questo punto, «Ci si rimette, pertanto, alla volontà dei lavoratori, in quanto, solo essi possono responsabilmente decidere del loro futuro, sulla base del principio che il sindacato non opera per sé stesso ma esercita il proprio ruolo a beneficio dei lavoratori e delle lavoratrici che rappresenta».

«Detto ciò, - chiude la Uil - non condividiamo la scelta di non aderire all'opportunità presentata dal governo e dalle istituzioni che avrebbe limitato la mobilità ai volontari e attivato un tavolo permanente al fine di ricercare soluzioni per abbattere la dimensione degli esuberi mediante politiche attive del lavoro e azioni di riassorbimento del personale all'interno del gruppo avendo a disposizione 6 mesi e non 75 giorni come, invece, avviene nel caso di apertura della procedura di mobilità».
Commenti
1/12/2016
Questo pomeriggio, Villa Devoto ha ospitato l´incontro che ha visto la presenza del ministro Carlo Calenda, dei rappresentanti della Regione, del Piano Sulcis, di Invitalia e dei sindacati. «Passi avanti concreti grazie a sinergie con il Governo», ha dichiarato il presidente Francesco Pigliaru
30/11/2016
Sono in corso le lavorazioni delle pratiche amministrative per l’attuazione dell’accordo sull’estensione degli ammortizzatori sociali nelle aree di crisi complessa e non complessa della Sardegna, siglato dalla Regione Autonoma della Sardegna e dalle parti sociali il 16 novembre
© 2000-2016 Mediatica sas