Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaPoliticaSanità › Ultimatum Qatar: «Entro 23 ottobre le risposte»
S.A. 16 ottobre 2014
Sarebbe questo il senso della lettera che la Qfe ha inviato al sottosegretario della Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio e al presidente della Regione Francesco Pigliaru
Ultimatum Qatar: «Entro 23 ottobre le risposte»


OLBIA - Ultimatum da parte della Qatar Foundation: se entro il 23 ottobre il governo non darà delucidazioni sulla struttura dell'ex San Raffaele a Olbia, l'intero investimento in Sardegna potrebbe saltare. Sarebbe questo il senso della lettera che la Qfe ha inviato al sottosegretario della Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio e al presidente della Regione Francesco Pigliaru. Il 23 ottobre sarà in Italia il Ceo della Qfe Rashid Al Naimi che vorrà una risposta definitiva.

«Siamo a conoscenza della preoccupazione della Qatar Foundation per quanto riguarda le difficoltà nell'acquisizione dello stabile in cui dovranno essere avviate le attività del nuovo ospedale di Olbia. È un investimento importantissimo per la Sardegna e quindi non possiamo che esprimere con forza l'auspicio che la procedura in corso dia un esito positivo in tempi rapidissimi, così come rapidissimi sono stati i tempi tenuti dalla Regione per raggiungere il buon esito politico e amministrativo».

Lo ha detto all'Ansa il presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, in merito alla lettera della Qfe sull'investimento da 1,2 miliardi di euro al San Raffaele di Olbia. «Da parte nostra - ha aggiunto il governatore - siamo stati e siamo disponibili a sostenere ogni legittima iniziativa che possa garantire l'immediato avvio delle opere». Nei giorni scorsi in un incontro a Olbia con l'amministrazione comunale, l'Asl e la società del Qatar erano emerse anche delle alternative alla struttura.
Commenti
22/7/2016
Quanti, al 31 dicembre 2015, erano in possesso del riconoscimento di handicap grave, potranno inoltrare istanza per la predisposizione di un piano personalizzato di sostegno
21/7/2016
La denuncia è del coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, che annuncia la presentazione di un’interrogazione urgente in Consiglio regionale
22/7/2016
L´isola è la prima ad aver recepito l’intesa della Conferenza delle Regioni sui percorsi diagnostici terapeutici assistenziali per persone con malattie infiammatorie croniche dell´intestino e malattie reumatiche infiammatorie ed autoimmuni
22/7/2016
«Il mancato pagamento delle prestazioni dell’Aias da parte delle aziende sanitarie regionali sta creando sconcerto e sconforto in 1240 dipendenti qualificati che lavorano nelle 43 strutture regionali e che aspettano cinque mensilità di retribuzione», dichiara Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale
22/7/2016
Nel giro di qualche settimana la rete sarà costituita dai presidi di soccorso e in totale da 11 defibrillatori posizionati in punti strategici della città e delle frazioni
22/7/2016
Quella che era una bandiera della giunta regionale è ormai un drappo lacerato dalla guerra tra le comari eccellenti del PD sardo e del centro-sinistra in generale. Si mira solo a porre il sistema sanitario sotto uno stretto controllo delle camarille politiche, con il copia e incolla di un modello già sperimentato e fallito in altre Regioni
21/7/2016
Lo ha dichiarato Stefano Tunis, consigliere regionale di Forza Italia, commentando il cospicuo numero di emendamenti presentato dalla giunta Pigliaru e dalla maggioranza
© 2000-2016 Mediatica sas