Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaPoliticaPolitica › Olbia: veleni congresso Pd, Scanu si candida sindaco
D.C. 14 ottobre 2014
Il occasione del congresso elettivo del Partito Democratico di Olbia le tessere online del gruppo capitanato dal vice sindaco Carlo Careddu sono state ritenute non valide. Accese le proteste tra i presenti
Olbia: veleni congresso Pd, Scanu si candida sindaco


OLBIA – É stato particolarmente acceso il congresso del Partito democratico di Olbia, organizzato per eleggere il segretario provinciale e il segretario cittadino. A scaldare gli animi l’esclusione dalla votazione dei circa 180 tesserati online, riconducibili al gruppo che sostiene Nardino Degortes, capitanato dal vice sindaco Carlo Careddu.

Le loro tessere non sono state infatti riconosciute valide dal segretario regionale Silvio Lai, poiché effettuate in numero superiore a cinque (limite massimo stabilito dal regolamento) da una stessa carta di credito. «Quello di Lai è stato un blitz immotivato, il suo atteggiamento è inammissibile; – ha commentato a tal proposito Angela Corda, neo riconfermato segretario cittadino - siamo di fronte ad un attacco alla città di Olbia, un progetto che punta ad indebolirla, ma noi non ci arrendiamo, il congresso è regolare e ha sancito l'elezione del direttivo».

Numerosi altri commenti hanno poi animato la giornata, al punto da rischiare di sfociare più volte in una rissa, del tutto contraria ai precetti e alla morale del gruppo democratico. E mentre sono ancora in corso i conteggi per l'elezione alla segreteria provinciale, che vedrebbe in vantaggio Ivana Russu, Giampiero Scanu guarda al futuro dimostrandosi intenzionato, in un colpo di scena finale, a presentare la propria candidatura a sindaco di Olbia.
Commenti
10:16
Segue la provincia di Nuoro, con il 71,25%, mentre in provincia di Sassari il No si è attestato sul 69,38%. L´affluenza in Sardegna è stata del 62,45%
3/12/2016
«Negli ultimi mesi si è gradualmente allontanato dal Direttivo e dall’Assemblea, assumendo posizioni via via sempre più individuali». Prosegue la polemica in seno al soggetto politico rappresentato nella Giunta Comunale da Natacha Lampis
© 2000-2016 Mediatica sas