Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaCronaca › Impiegata alle Poste raggira cliente anziana
S.A. 9 ottobre 2014
La Procura ha aperto un fascicolo per peculato e iscritto nel registro degli indagati un´impiegata di 50 anni
Impiegata alle Poste raggira cliente anziana


TEMPIO PAUSANIA - Un'impiegata infedele avrebbe raggirato un'anziana consegnandole una cifra inferiore al richiesto. E' successo nell'ufficio postale di Largo De Gasperi a Tempio, dove si indaga sugli ammanchi nei conti degli anziani.

La Procura ha aperto un fascicolo per peculato e iscritto nel registro degli indagati un'impiegata di 50 anni. La donna è stata sorpresa in flagranza di reato.

Sarebbe state lei, infatti, ad aiutare la cliente di 90 anni a compilare il modulo. Al momento della consegna del denaro, però, le avrebbe consegnato meno denaro di quanto dovuto.
Commenti
16:56
Circa duecento ultras cagliaritani, arrivati nella stazione ferroviaria turritana in vista dell´amichevole sul campo del Sorso, sono entrati a contatto con quelli sassaresi, nella zona tra Corso Vico e Porta Sant´Antonio. Almeno sei le persone che hanno dovuto ricorrere a cure mediche
22/3/2017
Ieri, un 53enne camionista abruzzese ha sbagliato la manovra all´altezza del bivio di Losa, nel territorio comunale di Abbasanta, immettendosi contromano sulla principale arteria stradale isolana
19:06
Fortunatamente non si sono registrati feriti, visto che i bambini erano nelle aule, mentre gli operai si erano allontanati dal cantiere di Via Lanusei per la pausa pranzo
23/3/2017
La Guardia di finanza di Cagliari ha concluso l´operazione “Adiuvandum”. Scoperta un´articolata truffa. Tra i denunciati, anche due dipendenti del Comune di Decimoputzu per peculato, appropriazione indebita e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche
22/3/2017
Nei giorni scorsi, un foglio calunnie ed insulti verso monsignor Mosè Marcia, del quale si chiedono le dimissioni, è arrivato ad alcune parrocchie della Diocesi
24/3/2017
Salvatore Furesi, elettricista algherese, durante un'operazione nell'ospedale di Sassari, per un bypass al cuore, aveva ricevuto con una trasfusione del sangue infetto. La vicenda risale al 1988. La recente sentenza ha imposto al Ministero un risarcimento ai familiari di 960mila euro
© 2000-2017 Mediatica sas