Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaPoliticaTrasporti › Meridiana: 1600 in mobilità. Regione: tavolo con il ministro
A.B. 15 settembre 2014
L’assessore regionale dei Trasporti ha contattato il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi ed ha richiesto formalmente l’immediata convocazione di un tavolo istituzionale di crisi. «E' una mattanza» replica l'Associazione Cassintegrati Meridiana
Meridiana: 1600 in mobilità
Regione: tavolo con il ministro


OLBIA - Meridiana accelera sul piano di ristrutturazione: da oggi scatta la procedura per la messa in mobilità di oltre 1.600 dipendenti in esubero strutturale e contemporaneamente parte il cambio della flotta che porterà la compagnia ad avere tutti aerei di tecnologia Boeing entro la fine del 2015. Lo hanno deciso i CdA di Meridiana Fly e Meridiana Maintenance.

Appreso dell’avvio della procedura di mobilità per i lavoratori della compagnia “Meridiana”, l’assessore regionale dei Trasporti Massimo Deiana ha contattato il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi ed ha richiesto formalmente l’immediata convocazione di un tavolo istituzionale di crisi. «L’apertura della mobilità per i dipendenti Meridiana è una decisione particolarmente grave che si inserisce in un contesto di profonda crisi economica e occupazionale della Regione Sardegna nonché dell’intero comparto del trasporto aereo nazionale», ha scritto l’assessore nella lettera inviata lunedì sera al ministro.

«La Regione intende affrontare con decisione questa emergenza per scongiurare l’ulteriore emorragia di posti di lavoro non sostenibile dal sistema economico isolano», conclude il testo in cui si sollecita il Governo ad intervenire. «Parteciperemo al tavolo di crisi sollecitato dalla Regione e speriamo che il Governo riesca a dare risposte concrete per questo territorio»: così all'Ansa il sindaco di Olbia Gianni Giovannelli che dopo aver appreso dell'avvio delle procedure di mobilità per oltre 1.600 dipendenti di Meridiana ha subito contatto l'assessore regionale ai Trasporti Massimo Deiana. «Il Consiglio comunale - annuncia il primo cittadino - affronterà la questione sin da questa settimana: non possiamo perder tempo, soprattutto se si pensa che una buona fetta di queste mobilità, si parla di circa 600 persone, è residente a Olbia».

«Quella ricevuta oggi più che una procedura di mobilità rappresenta una vera e propria campagna di Pulizia etnica. La procedura attivata da Meridiana è un atto di ostilità verso i sardi e la Regione Sardegna in cui è concentrata la gran parte della mattanza in corso» commenta l'Associazione Cassintegrati Meridiana. «Il preordinato travaso di attività verso Air Italy - tollerato dai troppi sindacati allineati - è la principale causa degli esuberi e rappresenta un'operazione che non ha precedenti nella storia industriale italiana».
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas