Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaSpettacoloManifestazioni › Santa Teresa di Gallura: al via Musica sulle Bocche
A.B. 26 agosto 2014
Il sipario sulla quattordicesima edizione del Festival Internazionale di Jazz si alzerà giovedì 28 agosto, con la prima delle quattro intense giornate di concerti
Santa Teresa di Gallura: al via Musica sulle Bocche


SANTA TERESA DI GALLURA – Si apre giovedì 28 agosto la quattordicesima edizione del Festival Internazionale di Jazz "Musica sulle Bocche". La manifestazione è organizzata dall'“Associazione Concertistica Jana Project”, con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato alla Pubblica Istruzione, Spettacolo e Beni Culturali ed Assessorato al Turismo), del Comune di Santa Teresa Gallura, della “Fondazione Banco di Sardegna” e degli operatori turistici di Santa Teresa Gallura.

Fino a domenica 31, quattro intense giornate di concerti ed altre iniziative a Santa Teresa Gallura, uno degli scenari più belli della Sardegna, tra mare cristallino e graniti scolpiti dal vento. Grazie alle idee innovative del suo direttore artistico, Enzo Favata, questo festival si presenta da sempre come un grande happening, dove gli spettacoli si inseriscono nel contesto naturale in perfetta armonia. La spiaggia di Rena Bianca, premiata da molti anni con la “Bandiera Blu”, è il teatro naturale per i famosi concerti all'alba, inaugurati nel 2003, che hanno ospitato nel corso degli anni musicisti del calibro di Michael Nyman, Egberto Gismonti e Danilo Rea. Altro scenario di grandissimo fascino è il promontorio di Capo Testa, dove tradizionalmente si tiene il concerto al tramonto nella giornata conclusiva del Festival. Da qualche anno, il Festival ha il suo palcoscenico principale nel caratteristico quartiere dei pescatori di Santa Lucia, dove si concentrano i concerti serali. Ma a Santa Teresa Gallura, la musica si può ascoltare a tutte le ore, per le strade e nelle spiagge, grazie alla presenza della marching band che da molti anni è una costante del festival ed ha contribuito ad avvicinare il jazz ad un pubblico sempre più ampio, a cui si aggiungono le attività rivolte ai bambini.

Nel cartellone di quest'anno svettano due grandi nomi della musica jazz italiana: Enrico Rava, che sarà protagonista per due giorni (giovedì 28, con la presentazione del suo libro "La storia del mio jazz" e venerdì 29, in concerto come special guest nel progetto guidato da Enzo Favata "The Dark Side of Jazz"), e Patrizio Fariselli, pianista degli Area, che in un concerto all'alba di domenica 31, presenterà sulla spiaggia il suo ultimo lavoro discografico, "Piccolo Atlante delle Costellazioni Estinte", pubblicato per la “Sony”. Tanti altri i progetti musicali di spessore in tutte le giornate: il virtuoso della chitarra gipsy-jazz Stochelo Rosenberg in duo con il chitarrista sardo Battista Giordano (sabato), il pianista friulano Claudio Cojaniz in duo con Franco Feruglio con Blue Africa (venerdì), alcuni dei più interessanti gruppi del jazz contemporaneo in Italia, come i Guano Padano (giovedì) ed il quartetto Flee, con i due fratelli Santimone al piano e chitarra (domenica). Non possono mancare poi i giovani talenti del jazz internazionale, rappresentati quest'anno dal trio rumeno Jazzy Bit e dal quartetto norvegese guidato dal pianista Benjamin Mork. Tra gli appuntamenti tradizionali più attesi dal pubblico del Festival, le performance della Bandakadabra, la marching band che da vita anche al laboratorio del "Jazz Raccontato ai Bambini".

Ritorna anche l'arte multimediale, attraverso il vj e videomapping dei Qoelet Pro, che accompagnano i concerti serali con le loro video-proiezioni sugli edifici intorno al palcoscenico centrale. Per l'arte visiva, sarà presente anche l'artista rumeno Bogdan Lupescu, l'autore dell'immagine scelta a rappresentare questa edizione del festival. Particolare attenzione anche alla Sardegna ed al suo patrimonio naturale ed archeologico: nelle prime due giornate, giovedì e venerdì, nell'intermezzo tra i due concerti serali sarà presente il geologo Mario Tozzi con il racconto della Sardegna dal punto di vista dello scienziato della terra. Le ultime due giornate, sabato e domenica, la stessa fascia oraria sarà dedicata al patrimonio archeologico nell'era digitale a cura della “Fondazione Nurnet”. Il programma completo è disponibile e scaricabile dal sito internet ufficiale della manifestazione e sulla pagina “Facebook” Festival Musica sulle Bocche. I biglietti di ingresso per i concerti in Piazza Santa Lucia costano 10euro.

(Foto di Gabriele Doppiu)
Commenti
16:33
«Evento identitario di grande successo», sottolinea l´assessore regionale del Turismo Francesco Morandi, presente alla 116esima edizione della sagra nuorese
8:01
Il grande successo dell´immigrazione in Australia, prima e dopo la Seconda Guerra mondiale, è di particolare interesse per il Circolo Culturale Sardo “Su Nuraghe” di Biella, in vista del costituendo “Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli”
26/8/2016
Il Parco e la spiaggia di Balai ospiteranno sabato 27 e domenica 28 agosto il “Balai Beer Fest”, manifestazione organizzata da Fl Comunicazione, Coop Sma e S´Andala, con il patrocinio del Comune di Porto Torres
9:09
In programma martedì 30 agosto, alle ore 18, al Pozzo Podestà, la mostra finale di Almanacco Migratorio
26/8/2016
Bus da Cagliari e Oristano (area sosta Tramatza sulla 131) per partecipare al concerto degli Afterhours. Poter assistere all’unica tappa in Sardegna senza dover affrontare un faticoso viaggio di andata e ritorno alla guida dell’auto, oppure un trasferimento in treno
© 2000-2016 Mediatica sas