Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaCronaca › Contraffazione ad Olbia: sequestri e denunce
A.B. 28 luglio 2014
Circa 3mila gli articoli sequestrati dalla Polizia locale, guidata dal comandante Gianni Serra. Trentacinque le persone denunciate per la vendita di merce taroccata
Contraffazione ad Olbia: sequestri e denunce


OLBIA – 3mila articoli sequestrati e trentacinque persone denunciate per la vendita di merce taroccata. Questi i numeri della lotta contro la contraffazione messa in opera dalla Polizia locale di Olbia ed Arzachena, che in un mese di attività hanno operato lungo tutta la costa gallurese.

Come spiegato dal comandante Gianni Serra in una conferenza stampa congiunta con la “Confcommercio”, la Polizia Municipale è stata supportata da investigatori ingaggiati dalle grandi griffe, danneggiate dalla vendita di merce che presenta marchi contraffatti, prezzi inferiori, ma anche inferiore qualità.

Prezzi inferiori, si diceva, ma spesso gonfiati in base a zona e clientela, con borse taroccate che hanno toccato anche il prezzo di oltre 700euro. A fronte di questi prezzi, va sottolineato come, la sanzione prevista per vendita di merce taroccata, sale fino ai 7mila euro.

Nella foto: un sequestro di merce
Commenti
12:02
A Porto Istana, i Carabinieri della Stazione di Olbia Poltu Quadu hanno notato un giovane che si stava dirigendo verso un parcheggio, ma che, alla vista dei militari, è tornato indietro facendo finta di aspettare qualcuno. Successivamente, non si è fermato all´alt dei Carabinieri, venendo fermato dopo un inseguimento di 10chilometri
11:01
Si chiama “gascromatografia spettrometria di massa”, ma è ormai conosciuto come “drogometro”, il nuovo strumento utilizzato nello scorso fine settimana per l’accertamento immediato sul posto della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti
14:04
Blitz dei Carabinieri della locale Stazione e della Compagnia di Cagliari, che hanno portato in carcere un 27enne ed ai domiciliari un 20enne ed un 23enne. I tre dovranno rispondere delle accuse di detenzione e spaccio di droga, di detenzione illegale di armi, lesioni, spari in luogo pubblico e tentata estorsione
© 2000-2017 Mediatica sas