Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaSportVela › Il Class 40 di Verde come Vela sbarca in Sardegna
A.B. 26 luglio 2014
Ventiquattro ore di navigazione per Verde come Vela, che inizia da Olbia la sua attività di divulgazione sul navigare sostenibile nell’isola del Mirto
Il Class 40 di Verde come Vela sbarca in Sardegna


OLBIA – Dopo la sosta a Gaeta, il “Class 40” di “Verde come Vela” è ripartito con un buon rifornimento di cambusa per affrontare la traversata dalla Penisola sino all’Isola. Sbarcati Andrea Marconetti e Maurizio Rosazza Prin di “Chissenefood”, e salutato il direttore della base nautica “Flavio Gioia” Luca Simeone, oltre che profusamente ringraziato per la perfetta ospitalità offerta, il team di Verde come Vela è partito venerdì. «È stata un’esperienza straordinaria», ha detto Maurizio Rosazza Prin. «Non siamo velisti, la nostra tappa è stata condotta con un mare un po’ impegnativo per noi, ma è stata molto formativa. In più abbiamo potuto capire quanto sia davvero molto semplice essere green anche in barca. Basta veramente poco». Una bellissima giornata di sole, con aria perfetta a dieci-dodici nodi da ovest, ha consentito un’andatura di bolina a sei-sette nodi. «Per mantenerci in rotta abbiamo fatto una serie di bordi larghi», ha detto Marco Nannini al timone del Class 40 che naviga sotto i colori dell’iniziativa di “Boat Ecology”.

«Durante la navigazione abbiamo sempre fatto il check delle nostre tecnologie di bordo: tutti e tre sistemi di energia alternativa hanno sempre funzionato perfettamente», ha precisato Sebastiano Moise, del team di Boat Ecology. Il vento si è mantenuto costante ed è calato solo al tramonto. «Di notte c’è qualcosa di magico nel navigare - ha detto Alberto Buogo - E spesso accadono fenomeni straordinari e inaspettati: la nostra scia per esempio si è illuminata di ammassi di plancton fosforescenti, regalandoci un’atmosfera surreale». La mattina seguente, è stata caratterizzata da bonaccia e calma piatta, fino a mezzogiorno circa. Poi, un bel vento a dodici nodi da sud-ovest che, una volta issato il gennaker, ha spinto “Mowgli”, facendolo filare a una media di 7nodi; nel pomeriggio si sono raggiunti anche i 9nodi di velocità, facendo recuperare alla barca il tempo perso sulla tabella di marcia, a causa della mancanza di vento del mattino. «Con 12 nodi, Mowgli andava come un proiettile - ha dichiarato lo skipper - e alle 16, abbiamo avvistato terra».

Olbia raggiunta: 180miglia di navigazione coperte con successo. Oggi, il team di Verde Come Vela sarà impegnato in attività di divulgazione e di comunicazione. Domenica è prevista una visita al Parco Marino della Maddalena. Va sottolineato come il Class 40 di Verde come Vela per produrre energia usi la luce del sole, la forza del vento e dell'acqua del mare usando il sistema eolico, l’idrogeneratore ed i pannelli fotovoltaici. Mowgli rimarrà in Sardegna fino a mercoledì 30 luglio, poi, giovedì 31 luglio, farà ritorno in Penisola, puntando la prua direttamente su Marina del Fezzano e percorrendo 330miglia anche in notturna. Il viaggio di Verde come Vela può essere seguito attraverso il diario di bordo ed il blog delle persone imbarcate con accesso sul sito dell’evento. “Lifegate”, “Sailing & Travel Magazine” e “The Lifestyle Journal” sono partner del progetto Verde come Vela, che ha avuto i patrocini del Ministero dell’Ambiente, del Ministero delle Attività Produttive e del “Kyoto Club”.

(Foto di Fabio Taccola)
Commenti
26/7/2016
Gaetano Mura ad ottobre salperà dalla sua terra, da Cagliari, per battere il record nella circumnavigazione del globo in solitario, senza assistenza e senza scalo, a bordo di un Class40, barca a vela da regata di 12 metri
© 2000-2016 Mediatica sas