Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziesardegnaPoliticaAeroportoCt1, Deiana e Marino (M5s): revocare Olbia
S.O. 14 aprile 2019
«Siamo riusciti a salvare il diritto alla mobilità da e per gli aeroporti di Alghero e Cagliari – spiegano i parlamentari - prorogando il vecchio regime (del 2013), e stiamo ancora lavorando sull´aeroporto di Olbia»
Ct1, Deiana e Marino (M5s): revocare Olbia


ALGHERO - «La precedente Giunta non è riuscita per bene due volte a realizzare una continuità territoriale che tutelasse l'Isola. Ma ora, grazie alla sinergia tra Governo e Regione, stiamo riuscendo ad arginare i danni di una mala gestione durata 5 anni». Così Paola Deiana e Nardo Marino, deputati del Movimento 5 stelle, rassicurano i sardi.

«Siamo riusciti a salvare il diritto alla mobilità da e per gli aeroporti di Alghero e Cagliari – spiegano i parlamentari - prorogando il vecchio regime (del 2013), e stiamo ancora lavorando sull'aeroporto di Olbia». Aeroporto di Olbia sotto la lente di ingrandimento per la rinuncia della compagnia Air Italy ai voli da Olbia per Roma Fiumicino e Milano Linate, senza compensazioni economiche, in favore di Alitalia.

«Siamo convinti – affermano Paola Deiana e Nardo Marino - che anche in questo ultimo caso, vada revocato l'attuale regime e prorogato il precedente, sia per tutelare i lavoratori e garantire un diritto alla mobilità, certo, ma anche per evitare che nell'Isola ci siano diversi regimi». «Non sarebbe giusto – sottolineano i deputati - che chi viaggia da e per Olbia non abbia più la cosiddetta tariffa unica nei periodi di bassa stagione, cosi come non è giusto che chi vola da e per Alghero, e non è residente, non abbia un tetto tariffario massimo (previsto invece per Olbia)».

«E’ sbagliato il principio per cui si debbano avere diversi oneri e frequenze. Credo altresì che tutta la Regione abbia diritto a un’unica continuità territoriale, con principi e trattamenti univoci e condivisi». Infine, i parlamentari del Movimento 5 stelle parla del bando sulla stessa continuità territoriale aerea: «Sarebbe opportuno che la Regione, questa volta, apra un dialogo prima del nuovo bando e non successivamente per porre rimedio».
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas