Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziecagliariPoliticaUniversità › Cultura del paesaggio: accordo Regione-UniCa
Red 22 gennaio 2019
Ieri mattina, la firma che impegna i due Enti a sviluppare e disciplinare attività didattiche istituzionali curriculari di alta formazione, finalizzate all’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro, ed attività formative per la specializzazione professionale, il perfezionamento e l’aggiornamento dei laureati
Cultura del paesaggio: accordo Regione-UniCa


CAGLIARI – Ieri mattina (lunedì), l’assessore regionale dell’Urbanistica Cristiano Erriu ed il rettore dell’Università di Cagliari Maria Del Zompo hanno sottoscritto un accordo che impegna Regione autonoma della Sardegna e Ateneo a sviluppare e disciplinare attività didattiche istituzionali curriculari di alta formazione, finalizzate all’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro, ed attività formative per la specializzazione professionale, il perfezionamento e l’aggiornamento dei laureati. Sono previste anche borse di studio, stage e tirocini che gli studenti universitari ed i laureati potranno svolgere nell’Amministrazione regionale.

Una particolare attenzione sarà data alla promozione della cultura riguardante la pianificazione ed il progetto del territorio, della città e del paesaggio, attraverso il pieno coinvolgimento tra gli altri del Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e Architettura. Il coordinamento delle attività sarà gestito da un Comitato scientifico. L’accordo avrà una durata di quattro anni prorogabili.

Nella foto: l'assessore regionale Cristiano Erriu
Commenti
12:21
Aumenta dell’11percento il numero totale degli iscritti all´Università degli studi di Cagliari. Balzo in avanti delle lauree magistrali, con il +25percento. La soddisfazione del rettore Maria Del Zompo: «E’ il risultato delle politiche degli ultimi quattro anni: abbiamo fatto conoscere di più e meglio i nostri corsi di laurea, investendo sulla qualità di quelli magistrali. Ora c’è più attenzione al mondo del lavoro, e premi di merito per chi continua a studiare da noi»
© 2000-2019 Mediatica sas