Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziecagliariCronacaCronaca › Cagliari: sequestrati 239 capi di abbigliamento
Red 2 novembre 2018
I Baschi verdi della Guardia di finanza di Cagliari, durante un servizio di controllo economico del territorio, hanno sottoposto a sequestro articoli riconducibili a Corpi militari e Pubbliche istituzioni posti in vendita in violazioni delle specifiche normative in materia
Cagliari: sequestrati 239 capi di abbigliamento


CAGLIARI - I Baschi verdi della Guardia di finanza di Cagliari, durante un servizio di controllo economico del territorio, hanno sottoposto a sequestro 239 articoli di abbigliamento, riconducibili a Corpi militari e Pubbliche istituzioni posti in vendita in violazioni delle specifiche normative in materia. L’attenzione dei finanzieri si è concentrata su un esercizio commerciale nell'immediata periferia cagliaritana: una sorta di piccolo box con una vetrina nella quale hanno notato l’esposizione di alcuni capi di abbigliamento riconducibili a Forze armate nazionali ed estere.

Entrati nell’esercizio, le Fiamme gialle hanno riscontrato la presenza di numerose tipologie di abbigliamento militare come quelle esposte, insieme ad altre divise di Enti nazionali: hanno quindi proceduto a verificare se il responsabile dell’attività fosse in possesso delle relative e necessarie licenze ed autorizzazioni per vendere il citato materiale. L’esito del controllo ha dato esito negativo: l'uomo non era in possesso ne di una partita Iva, ne tantomeno, della richiesta autorizzazione a vendere materiale della specie.

La perquisizione del locale ha portato al rinvenimento di 239 articoli, tra giacche a vento, impermeabili, maglioni, calzature, mimetiche e camicie riconducibili, tra gli altri, a Forze armate straniere, Vigili del fuoco, Poste italiane, Croce rossa italiana ed Esercito italiano. In particolare, i Baschi verdi hanno trovato 76 articoli con “segni originali” dell’Esercito italiano, cioè muniti degli specifici segni distintivi che caratterizzano le dotazioni fornite al personale in servizio, quali le stellette, lo scudetto tricolore e le etichette con il numero di lotto ed immatricolazione. Il controllo si è quindi concluso con il sequestro dei 239 articoli e la denuncia di un 43enne per i reati di ricettazione, detenzione illecita di segni distintivi di Corpi di polizia e mancanza della licenza per la vendita di articoli militari.
Commenti
17/1/2019
Il giovane, del Sassarese, era arrivato martedì pomeriggio in Rianimazione dopo essere stato trasportato in codice rosso dal 118 al pronto soccorso del Santissima Annunziata
17/1/2019
Lunedì sera, in Via Vittorio Emanuele, a Tortolì, i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti dopo un incidente stradale che ha coinvolto un’autovettura ed un ciclomotore
7:03
L’area su cui è stato rinvenuto il materiale è stata sottoposta a sequestro e bandellata, anche per ragioni di sicurezza del sito. Sul posto è intervenuto anche il personale delle Guardie Ecozoofile dell’Anpana
16/1/2019
Questa volta, a finire tra le persone indagate dal Comando provinciale dei Carabinieri di Nuoro è un 35enne allevatore, accusato di aver sottratto fraudolentemente energia elettrica
17/1/2019
I Carabinieri della Stazione di Desulo hanno deferito all´Autorità giudiziaria un cagliaritano ritenuto responsabile del reato di rifiuto di accertamento di guida in stato di alterazione psico-fisica
16/1/2019
Controlli in materia di contrasto alla contraffazione ed alla commercializzazione di prodotti non sicuri. Sequestrati oltre 154mila articoli
16/1/2019
I Carabinieri della locale Stazione, al termine di mirate indagini scaturite dalla querela di un operaio ogliastrino, hanno denunciato per il reato di truffa alla Procura della Repubblica di Lanusei un 60enne della provincia di Milano
15/1/2019
Tragedia sfiorata questa mattina. Presumibilmente a causa di un malore, l´uomo è scivolato in acqua mentre pescava nella zona della banchina. Un giovane si è tuffato per salvare il 65enne ex poliziotto
16/1/2019
I Carabinieri della Compagnia di Jerzu hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lanusei un pakistano residente a Milano da diversi anni, per truffa
© 2000-2019 Mediatica sas