Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziecagliariCronacaUniversità › Allerta a Cagliari: università chiusa
Red 10 ottobre 2018
A causa dell’allerta meteo diramato dalla Protezione civile, a partire da oggi e fino alle 6 di venerdì, in tutto l´Ateneo sono sospese le attività. Saranno forniti aggiornamenti sulla situazione, dopo l’emanazione di eventuali ulteriori ordinanze
Allerta a Cagliari: università chiusa


CAGLIARI - A causa dell’allerta meteo diramato dalla Protezione civile [LEGGI], a partire da oggi (mercoledì) e fino alle 6 di venerdì 12 ottobre, in tutta l'Università degli studi di Cagliari sono sospese le attività didattiche (esempi: lezioni, esami, esercitazioni, seminari, laboratori, collaborazioni studentesche, Erasmus); biblioteche, aule studio e attività connesse; segreterie studenti; discussione delle lauree; attività congressuali. Tutte le attività in qualche modo legate al servizio agli studenti ed al pubblico interromperanno il servizio nelle ore indicate.

I docenti ed il personale tecnico-amministrativo possono recarsi al lavoro, salvo i casi per i quali ci siano difficoltà determinate dagli eventi (difficoltà a raggiungere la sede di lavoro per via dei trasporti, o difficoltà familiari determinate dal fatto che i figli non vanno a scuola). Viene raccomandato di consultare costantemente il sito internet e le pagine dei social ufficiali dell’Ateneo, su cui saranno forniti aggiornamenti sulla situazione, a seguito dell’emanazione di eventuali ulteriori ordinanze.
Commenti
18/2/2019
«La protesta deve essere indirizzata verso l’azienda che eroga il servizio. Le cifre messe a disposizione dall’Università di Cagliari sono sempre le stesse», ha sottolineato Maria Del Zompo. L’Ateneo valuta un possibile ruolo di mediatore tra impresa ed addetti al servizio
12:11
L’Università degli studi di Cagliari fonda, con altre tredici realtà accademiche, la sezione nazionale di “Scholars at risk”, la rete internazionale che opera per la protezione degli studiosi la cui libertà di ricerca ed insegnamento è preclusa nei rispettivi Paesi: la firma ieri a Padova
© 2000-2019 Mediatica sas