Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziesardegnaPoliticaElezioni › «Giù le mani dalla legge elettorale»
A.S. 4 ottobre 2018
Così il candidato governatore del Movimento 5 Stelle in Sardegna, che a quattro mesi dal voto parla di rischio inciuci tra Centrodestra e Centrosinistra
«Giù le mani dalla legge elettorale»


CAGLIARI - «Con il pretesto della governabilità, a quattro mesi dal voto centrodestra e centrosinistra vogliono cambiare la legge elettorale ma solo per garantirsi a vicenda un posticino in Consiglio. Un vero e proprio inciucio, uno scandalo che il Movimento 5 Stelle contrasterà a tutti i livelli e con tutte le sue forze e contro il quale chiederemo la mobilitazione di tutti i sardi. Perché a quattro mesi dalle elezioni la legge elettorale non si cambia». Lo afferma Mario Puddu, candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione alle prossime elezioni di febbraio.

«Il Consiglio regionale ha avuto a disposizione tutta le legislatura per cambiare la legge e lo ha anche fatto pochi mesi fa, introducendo la doppia preferenza di genere. Solo che ora centrosinistra e centrodestra si rendono conto che, per effetto di una legge che noi cambieremo quando saremo al governo della Regione, uno tra i candidati alla presidenza espressi dal centrodestra e dal centrosinistra resterà fuori dal Consiglio. Perché credete che ci stiano mettendo così tanto a scegliere il loro candidato?» continua Puddu, «Perché sanno bene che non gli possono garantire la poltrona! Ecco che dunque adesso c’è la necessità di cambiare la legge per consentire anche al terzo candidato più votato alla presidenza di entrare il Consiglio».

Per Puddu «il pretesto è quello di affermare che con questa legge ci sarebbe il rischio ingovernabilità: la verità è che siamo davanti all’estremo tentativo della casta politica di perpetuare se stessa a danno di sardi. Noi ci opporremo con tutte le nostre forze ad una modifica in extremis della legge elettorale. Impediremo questo ennesimo inciucio tra centrodestra e centrosinistra. Ormai il tempo per cambiare le regole è scaduto: ci penserà il Movimento 5 Stelle, quando sarà al governo della Regione, a dare ai sardi una nuova legge elettorale. Ma ora si vada al voto con questa. Il tempo delle truffe ai danni dei sardi è terminato».
Commenti
14:18 video
Il tour elettorale del leader leghista è arrivato in Riviera del corallo. Al mercato civico, il ministro degli Interni ha parlato di Elezioni regionali, di trasporti, sanità, turismo, lavoro ed immigrazione. Fiducioso per quanto riguarda il caso Diciotti, si è detto non felice dell´arresto dei genitori di Matteo Renzi
16:26 video
Matteo Salvini, rispondendo ad un giornalista che gli domandava il motivo dell´assenza di Christian Solinas (il candidato al Centrodestra in Sardegna), in un colpo solo fa fuori alleati di Governo e alleati elettorali. Le immagini
18/2/2019
L’inserimento del principio di insularità nella Costituzione è una importante precondizione per godere dello sviluppo della Sardegna e delle altre isole italiane. Continua la battaglia dei Riformatori Sardi
18/2/2019
Il Servizio elettorale della Regione autonoma della Sardegna si sta occupando in questi giorni di tutti gli aspetti legati all’organizzazione delle elezioni per la scelta del nuovo presidente della Regione e per il rinnovo del Consiglio regionale di domenica 24 febbraio
18/2/2019 video
Uno dei ticket più attesi dal territorio alle elezioni regionali è quello targato Partito democratico, col presidente del Consiglio uscente, il sassarese Gianfranco Ganau, e l’Algherese Alma Cardi. Primo obbiettivo trasporti e mobilità per rilanciare il nord ovest dell’isola. «Abbiamo salvato l’aeroporto, adesso potrà finalmente ripartire» sottolinea Ganau. Le loro parole
17/2/2019 video
Presentazione della lista provinciale del Movimento 5 Stelle nella sala rossa del consiglio comunale ad Alghero. Tra i candidati, presente l´unica algherese in corsa per uno scanno cagliaritano: Nadia De Santis. Esperta in turismo enogastronomico e ambiente, la Pentastellata ha scelto una campagna elettorale capillare sul territorio. Le sue parole
17/2/2019 video
Stefano Parisi, segretario nazionale di Epi è sbarcato in Sardegna per una due giorni elettorale per sostenere i candidati di Energie Per L’Italia alle elezioni regionali del 24 febbraio. Giornata iniziata ad Alghero e proseguita a Porto Torres e Sassari: l'intervista sul Quotidiano di Alghero e le parole di Tore Piana, coordinatore regionale
18/2/2019
Energia per l’Italia, Forza Italia, Lega, Sardegna Civica e Sardegna in Comune. Nubi dense sulla regolarità nella presentazione di liste e candidati alle elezioni del 24 febbraio in Sardegna. Prima udienza fissata il 19 febbraio. A rischio cinque liste. Nel ricorso si fa pure menzione a un possibile reato penale per turbativa elettorale
© 2000-2019 Mediatica sas