Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroSpettacoloManifestazioni › Mamatita festival presenta Fantulin ad Alghero
Red 14 settembre 2018
Arriva Fantulin e la Riviera del corallo si trasforma in un laboratorio artigiano: ai Giardini Cecchini, bimbi e genitori insieme per costruire giocattoli e burattini di legno
Mamatita festival presenta Fantulin ad Alghero


ALGHERO - L’idea è sempre quella: trasformare Alghero in un grande laboratorio a cielo aperto per la creatività, l’arte, l’espressività, il recupero di quel senso di comunità che si va un po’ perdendo e la rioccupazione di spazi pubblici sempre più impersonali, anonimi e disabitati. Il progetto di Mamatita festival, la rassegna di teatro di strada e discipline circensi organizzato da Spazio T, per la direzione artistica di Chiara Murru, prende forma. E da oggi, quel chiodo fisso ritrova un suo vecchio alleato. Anche la seconda edizione della rassegna, che fino a sabato 29 settembre invade le piazze, le vie e gli slarghi del centro storico di Alghero ospiterà l’associazione Fantulin.

Direttamente dalle campagne della provincia fiorentina sbarcano, da oggi (venerdì), a domenica 16 settembre, ai Giardini Cecchini, gli eredi di Mauro Medeot, capostipite di una dinastia di artigiani ambulanti che si dedicano alla realizzazione di giochi, burattini e spaventapasseri in giro per le piazze di mezza Italia. Il 65enne Mauro Medeot è l’inventore di un progetto artistico che, per come è strutturato, è unico nel suo genere. Ma è la sua storia a essere unica: andato via dal Veneto nei primi Anni Ottanta per cercare una vita più libera e meno conformista in una Toscana che all’epoca sembrava un miraggio per tutti i sognatori, Medeot ha trovato l’amore e la sua base a Dicomano, a pochi chilometri da Firenze. Diviso tra il suo lavoro ed il desiderio di passare più tempo con i suoi quattro figli, ha deciso di mischiare le due cose e di reinventarsi l’esistenza, tramandando questa passione/professione anche al suo secondo figlio, Eneas, che da oggi sarò ai giardini di fronte a Porta Terra con uno stuolo di artisti/artigiani ed un carico di legni e materiali da riciclo presi dalle falegnamerie delle sue parti, per coinvolgere bambini e genitori algheresi in un’esperienza fantastica.

Dalle 17, il furgoncino dell’associazione Fantulin, che in veneto arcaico significa “fanciullo, bambino”, sarà lì con “La bottega di Geppetto”, il laboratorio dedicato alla costruzione di giocattoli con materiali da riciclo di falegnameria, aI termine del quale gli aspiranti costruttori di burattini e giochi potranno portare con se le loro realizzazioni. Insieme ai genitori, i bimbi algheresi potranno armeggiare con gli attrezzi portati dai maestri artigiani di Fantulin per realizzare i propri giochi. Ma non è finita, perché Fantulin raddoppia, e porta ad Alghero anche “Dame, spade e cavalieri”, un laboratorio di piazza pensato per trasformare i giovani partecipanti in splendidi cavalieri, con i bambini alle prese con martelli, lime, seghetti ed altri attrezzi, per trasformare pezzi di legno, stoffe, paglia, lane ed altri materiali di riciclo in scintillanti spade ed imponenti destrieri.

Nella foto: Fantulin
Commenti
22/9/2018
Domani, domenica 23 settembre, la Basilica di San Gavino, Porto Torres, ore 10 ospiterà una Messa speciale in ricordo del Maestro don Antonio Sanna, primo direttore artistico del Festival, con la partecipazione del Cantori della Resurrezione e del Coro Polifonico Turritano
21/9/2018
Appuntamento con l´arte di strada ed il circo contemporaneo. Fino a domenica, clown giocolieri, acrobati e performer invaderanno il centro di Alghero
© 2000-2018 Mediatica sas