Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieportotorresPoliticaPorto › Mercato ittico: via libera della giunta Wheeler
M.P. 11 luglio 2018
La giunta comunale ha dato il via libera alla proposta deliberativa relativa all’approvazione e ratifica del protocollo d´intesa tra il Comune di Porto Torres, Regione Sardegna e Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, per la valorizzazione del mercato ittico di Porto Torres
Mercato ittico: via libera della giunta Wheeler


PORTO TORRES - La giunta comunale ha dato il via libera alla proposta deliberativa relativa all’approvazione e ratifica del protocollo d'intesa tra il Comune di Porto Torres, Regione Sardegna e Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, per la valorizzazione del mercato ittico di Porto Torres. L’accordo era stato firmato dai tre enti nel dicembre del 2017 decretando il passaggio ufficiale della struttura all’Autorità di Sistema Portuale.

Con la firma del protocollo d’intesa e la successiva delibera della giunta, il fabbricato realizzato – ma non ancora completato – nell’area della banchina Ex Teleferica, entra così nella disponibilità della Port Authority per l’ultima fase di riqualificazione, manutenzione, completamento e trasformazione in Centro servizi per il porto. Un passaggio fondamentale che mancava di un documento di attuazione approvato dalla giunta comunale e che darà il via alla realizzazione degli interventi per restituire alla comunità del porto una struttura moderna e polifunzionale. Sarà proprio l’AdSP, con l’entrata in possesso dello stabile, a procedere con i lavori di completamento del fabbricato e di messa a norma degli impianti esistenti.

Con tre milioni di euro già stanziati in bilancio, la proposta di riqualificazione studiata dall’Ufficio tecnico della sede di Porto Torres prevede, attraverso alcuni interventi limitati sulla suddivisione interna degli spazi, una nuova sistemazione degli ambienti per blocchi funzionali destinati a servizi e ad operatori del mare. Al piano terra verranno mantenuti cinque ingressi per altrettanti uffici, così come previsto nel progetto originale del Comune, mentre il primo piano sarà occupato da quelli dell’Autorità di Sistema Portuale. In dettaglio, dalle aperture che si affacciano sul porto si potrà accedere alla guardiania, all’Ufficio dei Piloti, a quello del Veterinario, della Polizia di frontiera, degli Ormeggiatori e all’ampio corridoio centrale che condurrà al primo piano, occupato dall’AdSP del Mare di Sardegna. Dall’ingresso sulla strada, infine, si accederà direttamente all’anfiteatro che, ultimati gli interventi, sarà riconvertito alla funzione di sala congressi.

La restante parte dello stabile sarà dedicata, invece, alla funzione originaria di mercato ittico e alle attività di vendita. Per quanto riguarda gli esterni, è prevista la sistemazione di recinzioni, la realizzazione di una nuova viabilità pedonale, veicolare e di parcheggi destinati agli operatorie e all’utenza. Il progetto così approvato non rispetta la decisione presa dalla commissione congiunta “Portualità e Trasporti” e “ Attività produttive” risalente al 15 novembre del 2013 e che aveva visto la presenza dei pescatori i quali avevano chiesto maggiori spazi.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas