Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroCronacaArresti › Coltiva marijuana: algherese nei guai
A.S. 7 luglio 2018
Si tratta di un pregiudicato di 35 anni, sorvegliato speciale del luogo. I carabinieri lo hanno fermato in sella ad uno scooter e non avendo con se i documenti ha portato i militari nella sua abitazione. Peccato che in casa coltivasse marijuana: è stato arrestato
Coltiva marijuana: algherese nei guai


ALGHERO - Nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione del fenomeno del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Sassari, la Stazione Carabinieri di Alghero ha proceduto all’arresto di un 35enne già noto alle forze di polizia, sorvegliato speciale del luogo. L’algherese, controllato a bordo di un ciclomotore per delle violazioni al codice della strada, era privo dei documenti di proprietà del mezzo che ha asserito di aver dimenticato a casa, chiedendo di poterli andare a prendere.

Questo ha insospettito i militari che lo hanno accompagnato fino alla sua abitazione per reperire la documentazione relativa allo scooter. Appena giunti all’ingresso della casa, l’uomo ha chiesto ai carabinieri di aspettarlo sul pianerottolo ma, inebriati dall’odore della cannabis che stava provenendo dall’interno dell’appartamento, i militari sono entrati dentro e hanno rinvenuto cinque vasi con piante di canapa indiana dall’altezza di quasi un metro.

Arrestato per coltivazione di sostanze stupefacenti e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, nella mattinata di venerdì il 35enne è stato condotto in Tribunale per la celebrazione dell’udienza dove il giudice, concordando con l'operato dei militari, dopo aver convalidato l’arresto ha disposto per l’algherese la misura cautelare dell’obbligo di firma.

Nella foto: le piante sequestrate ad Alghero
Commenti
19/7/2018
I Carabinieri della Stazione di La Maddalena sono intervenuti in un bar di Piazza XXIII febbraio, perché alcuni turisti avevano chiesto aiuto vedendo una brasiliana che, in evidente stato di ebrezza ed in preda all’ira, stava colpendo a calci tutti gli arredi del bar e se la stava prendendo anche con gli altri avventori, lanciandogli contro tutto ciò che trovava a portata di mano, fino a colpirne uno al volto con un fermatovaglioli
19/7/2018
I Carabinieri della Stazione di Nurri, da tempo impegnati in un’attività investigativa finalizzata alla repressione dei reati riconducibili agli stupefacenti, hanno tratto in arresto un 25enne della zona per il reato di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti
© 2000-2018 Mediatica sas