Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziesardegnaPoliticaRegione › Space economy: ok dalla Corte dei conti
Red 26 giugno 2018
Registrato il decreto di concessione ed erogazione dei contributi a favore di progetti di ricerca e sviluppo realizzati nell’ambito degli accordi fra Mise e Regioni relativi al Protocollo d’intesa, sottoscritto a febbraio, per l’attuazione del programma Mirror
Space economy: ok dalla Corte dei conti


CAGLIARI - La Corte dei conti ha registrato il decreto di concessione ed erogazione dei contributi a favore di progetti di ricerca e sviluppo realizzati nell’ambito degli accordi fra Mise e Regioni relativi al Protocollo d’intesa, sottoscritto a febbraio, per l’attuazione del programma Mirror Gov/Sat/Com. A marzo, la Giunta aveva approvato lo schema di Protocollo. L’intervento dovrà sostenere la realizzazione del sistema satellitare per telecomunicazioni istituzionali Ital-Gov/Sat/Com, inserito nel più vasto Programma di Space economy.

Il Protocollo, che oltre alla Regione autonoma della Sardegna vede coinvolte altre dodici Regioni, favorisce la ricaduta ed i benefici degli sviluppi tecnologici della Space economy sui territori interessati dal Programma. A sottoscrivere lo schema di Protocollo è stata l’assessore regionale dell’Industria Maria Grazia Piras. «Stiamo scommettendo su alcuni settori ad alta intensità tecnologica che diano prospettive di nuovo investimento e nuovo lavoro a imprese e lavoratori», è stato il suo commento.

Sempre a marzo, la Giunta aveva dato mandato all’Autorità di gestione del Por Fesr 2014-2020 di compiere gli atti necessari a predisporre gli strumenti funzionali per attuare il Piano multiregionale, del valore complessivo di 100milioni di euro (oltre 42milioni a carico del Mise, il resto a valere sulle risorse messe a disposizione dalle Regioni). La Sardegna cofinanzia il Piano con 2milioni di euro, di cui 833mila destinati proprio al Programma inserito nel Protocollo d’intesa. Sono previste agevolazioni, nella forma di contributo diretto alla spesa, alle imprese ed agli organismi di ricerca che realizzeranno i progetti di ricerca e sviluppo. Dopo la registrazione della Corte dei conti, il passo successivo sarà l’istituzione di un Comitato tecnico, che dovrà sovrintendere all’attuazione, al coordinamento ed al monitoraggio degli interventi.

Nella foto: l'assessore regionale Maria Grazia Piras
Commenti
21/7/2018
«Il regionalismo differenziato è altra cosa rispetto alla specialità. Pieno impegno da parte delle Regioni a Statuto speciale a contribuire alla riduzione del deficit dello Stato ma rifiuto ad ogni imposizione non concordata in tema dell’entità degli accantonamenti». Questo il fulcro della dichiarazione del presidente del Consiglio regionale, in visita a Roma per incontrare il ministro per gli Affari regionali
21:17
«Siamo in prima linea per il riconoscimento dei diritti della Sardegna», dichiara il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna ed assessore della Programmazione, che domani mattina rappresenterà l´Ente nel convegno cagliaritano
8:07
Domani mattina, all’iniziativa promossa da Campo progressista Sardegna, introdotta come consuetudine dal fratello Pino, seguirà il ricordo istituzionale del presidente del Consiglio Gianfranco Ganau
20/7/2018
«Indispensabile unire le forze e chiudere il progetto entro l´anno», ha dichiarato l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci, in materia di Zone interne e spopolamento
© 2000-2018 Mediatica sas