Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieportotorresSaluteAmbiente › M5s chiede sorveglianza esclusiva all´Asinara
M.P. 22 giugno 2018
Lo chiedono in un’interrogazione scritta al ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, i parlamentari del Movimento Cinquestelle Alberto Manca e Paola Deiana.
M5s chiede sorveglianza esclusiva all´Asinara


PORTO TORRES - «Il Parco nazionale dell’Asinara, per via della sua collocazione geografica, non può fare a meno di una sorveglianza che abbia carattere di esclusività. il ministro solleciti la Regione a ripristinare il servizio indebolito dalla programmazione realizzata tra il 2015 ed il 2017». Lo chiedono in un’interrogazione scritta al ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, i parlamentari del Movimento Cinquestelle Alberto Manca e Paola Deiana.

«In base al decreto istitutivo del Parco (2002), tale compito è affidato al Corpo Forestale (Cfva), il quale, fino al 2015, ha potuto garantire una sorveglianza fissa e continua mediante turni di servizio espletati esclusivamente sull’isola – osservano i due deputati – Nel 2015, invece, l’assessore regionale per la difesa dell’Ambiente e la giunta regionale hanno deciso di ampliare la giurisdizione della Stazione forestale dell’Asinara, attribuendo alla stessa anche i territori dei comuni di Porto Torres e Stintino e parte di quello di Sassari».

«È del tutto evidente che ciò determini importanti disagi, dovuti alla necessità del personale di effettuare un non precisato numero di spostamenti via mare come naturale conseguenza della maggiore porzione (e differente dislocazione) della zona da sorvegliare. Oltre a determinare tali difficoltà pratiche, questo assetto porta con sé un ulteriore svantaggio – spiegano – lasciare il territorio del Parco pericolosamente scoperto e privo di sorveglianza per lassi temporali del tutto indeterminati».
Commenti
20/9/2018
Venerdì, nella sede della Carbosulcis, si terrà l’inaugurazione del progetto, che prevede la realizzazione nella miniera di Monte Sinni, nel Sulcis-Iglesiente, di una nuova infrastruttura d’avanguardia. Presente il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru
© 2000-2018 Mediatica sas