Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroCulturaArte › Uselli, sacro e profano ad Alghero
Red 21 giugno 2018
Giovedì 28, nella Sala Conferenze della Fondazione Alghero, e venerdì 29, nella chiesa di Sant´Anna, è in programma la due giorni d´incontri organizzata da Veterà et Nova
Uselli, sacro e profano ad Alghero


ALGHERO - Sull'onda dell'inaspettato successo ottenuto dal Festival “Singolare maschile, plurale femminile”, svoltosi ad Alghero dal 30 giugno al 2 luglio 2017, Vetera et Nova è stata incoraggiata a ripetere l'evento anche quest'anno. Il Festival 2018, “Sacro e profano”, è forse più snello dello scorso anno, ma non meno interessante.

Giovedì 28 giugno, alle 18, nella Sala Conferenze della Fondazione Alghero, a Lo Quarter, è in programma l'incontro “Il potere: analisi e ricerca tra diverse prospettive”, a cui, per aprire l'incontro, è stato invitato l'assessore comunale alla Cultura Gabriella Esposito. Il tema sarà presentato da Stefano A.Tedde, che presenterà una delle figure politiche più importanti nella storia del nord Sardegna: Adelasia di Torres. La sua relazione sarà corredata da materiale inedito, conosciuto solo da pochi addetti ai lavori. Il tema sarà poi affrontato sotto il profilo scientifico da Daniele Zucca, che evidenzierà la relazione di potere nell'ambito del counceling. Infine, lo scrittore Antonio Pibiri analizzerà l'aspetto linguistico-culturale di quella che tra le facoltà di azione umane è certamente la più “profana”.

Venerdì 29, alle 21, nella chiesa di Sant'Anna, in Via Roma (a lato del portale gotico della cattedrale) si terrà il concerto “Caritas abundat in omnia”, dove si svilupperà il tema sacro per eccellenza: l'amore verso Dio e verso il prossimo. La prima parte del concerto prevede canti gregoriani liturgici interpretati dal gruppo vocale “Vetera et Nova”, progetto creato per l'occasione. Protagonista della seconda parte del concerto sarà il maestro Mauro Uselli, virtuoso interprete al flauto di una celeberrima Ciaccona di Bach, grande compositore sacro, che con la sua musica universale ha saputo parlare a tutta la cristianità.

Nella foto: Mauro Uselli
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas