Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroCronacaPorto › Spazzatura al porto, ecco il dossier-Wwf
S.O. 20 giugno 2018
«A suggello di questa condizione di “deriva” da oltre 10 anni, all’ingresso del porto, sull’isolotto della Maddalenetta, campeggia il relitto dello scafo di una barca che lì naufragò. A distanza di tanti anni, non si è riusciti a rimuoverlo», così il delegato Wwf regionale sulla situazione del porto di Alghero
Spazzatura al porto, ecco il dossier-Wwf


ALGHERO - Il porto di Alghero rischia di affogare nei rifiuti e il Wwf ha documentato, con un dossier fotografico inviato alle competenti autorità, il degrado di quello che è stato ribattezzato dagli ambientalisti l'«approdo della spazzatura». Rifiuti di ogni genere abbandonati lungo le banchine, buste e bustoni di spazzatura, sterpaglie, fioriere e aiuole abbandonate, sedili di auto get- tati impunemente, una accumulo di centinaia (forse migliaia) di lattine di birra.

E ancora: Contenitori per contattori spaccati e abbandonati, spuntoni di ferro arrugginiti potenzialmente pericolosi per la stessa incolumità pubblica. «Ma lo specchio acqueo non è da meno» dice Spada.

«Si sono rilevate chiazze in sospensione di idrocarburi, micro-plastiche, buste di plastica, bicchieri di plastica il tutto mosso dalla corrente che mescola questa “brodaglia” innaturale dalla quale i pesci è auspicabile si tengano alla larga». «Il Wwf - sottolinea Carmelo Spada - chiede che venga indetta una conferenza di servizi tra tutti gli enti di competenza per effettuare un intervento di radicale bonifica, messa in sicurezza e decoro del porto di Alghero, sia per la parte a mare, sia per quella a terra».
Commenti
21/9/2018
Proseguono le azioni mirate al rafforzamento della destinazione ed al consolidamento della città in campo turistico con la costruzione di reti internazionali. E´ la volta dell´Inghilterra. L´evento unisce le due destinazione con l´arte, la cultura e la musica jazz
21/9/2018 video
«Il clamoroso furto del "Razim" è soltanto un episodio sporadico. Il porto di Alghero è uno dei più sicuri». Parola di Giancarlo Piras, Presidente del Consorzio che associa tutti i club e le marine del porto turistico algherese e gestisce numerosi pontili. Sul Quotidiano di Alghero Piras fa un resoconto a 360° sul porto: sicurezza, progetti futuri, transiti e sviluppo turistico. Confermati i transiti record del 2017 con barche leggermente più piccole. Alghero si conferma meta privilegiata per il turismo in Sardegna. L´intervista
© 2000-2018 Mediatica sas