Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroCulturaLibri › Storia di un ribelle romantico a Casa Manno
Red 12 giugno 2018
Domenica sera, la Sala multimediale del sito culturale di Alghero ospiterà la presentazione della graphic novel “Ken Saro-Wiwa" (Edizioni BeccoGiallo) di Roberto Balestrucci Fancellu, con i disegni di Anna Cercignano
Storia di un ribelle romantico a Casa Manno


ALGHERO – Domenica 17 giugno, alle 19, la Sala multimediale del Museo Casa Manno, ad Alghero, ospiterà la presentazione della graphic novel “Ken Saro-Wiwa. Storia di un ribelle romantico” (Edizioni BeccoGiallo), di Roberto Balestrucci Fancellu, con i disegni di Anna Cercignano. Della stessa autrice, verrà presentato anche il libro “Imon. La madre terra” (Radici future), con le illustrazioni di Ezio Castagna.

Presenterà l'incontro Mauro Porcu, giornalista, scrittore e direttore di Casa Manno. L'appuntamento è organizzato con il patrocinio del Comitato di Alghero della Società Dante Alighieri, in collaborazione con il Centro servizi culturali Unla di Macomer, con la Libreria Cyrano di Alghero e con la Libreria Emmepi Ubik di Macomer.

Roberta Balestrucci Fancellu è nata nel 1983 a Macomer dove vive e lavora. Appassionata da sempre di letteratura per l’infanzia e narratrice per professione, nel Centro servizi culturali di Macomer si occupa di laboratori nelle scuole, formazione e promozione alla lettura. Dal 2013, organizza il primo Festival sulla legalità in Sardegna “Conta e cammina–La legalità appartiene al tuo sorriso”.

Scrittore, autore televisivo, politico ed attivista per i diritti sociali, Ken Saro-Wiwa è stato uno degli intellettuali più influenti dell'Africa contemporanea. Portavoce delle rivendicazioni delle popolazioni dei Delta del Niger contro lo sfruttamento economico ed ambientale da parte delle multinazionali straniere (una su tutte, l'impero petrolifero Shell), nel maggio 1994, in pieno contrasto con il Governo autoritario nigeriano, viene arrestato con l'accusa di essere il mandante di alcuni omicidi. Viene impiccato il 10 novembre con altri otto attivisti del Mosop, il Movimento per la sopravvivenza del popolo ogoni fondato da Saro-Wiwa per contrastare con mezzi non-violenti la progressiva distruzione della regione, causata dall'inquinamento petrolifero prodotto dalle multinazionali presenti nell'area del Delta.
Commenti
10:09
L´ultimo appuntamento dell´anno con la libreria Labirinto Mondadori sarà il tanto atteso incontro con la nota scrittrice Bianca Pitzorno. Domani sera, nella sala Conferenze del Liceo Classico, sarà presentato il libro “Il sogno della macchina da cucire”, racconto tutto femminile di sogni, ingiustizie e conquiste
© 2000-2018 Mediatica sas