Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziecagliariPoliticaPolitica › Si riunisce la Sardegna progressista
A.S. 11 giugno 2018
La politica degli ultimi anni ha visto crescere nuove organizzazioni e movimenti caratterizzati da un marcato populismo, a discapito delle grandi ideologie del Novecento. Incontro-dibattito organizzato dall’associazione SardegnaEuropa
Si riunisce la Sardegna progressista


CAGLIARI - Si terrà mercoledì 13 giugno alle ore 17.30 presso l’Hotel Regina Margherita di Cagliari “Progetto Progressista: 5 concetti per una Sardegna nuova”, incontro-dibattito organizzato dall’associazione SardegnaEuropa durante il quale si discuteranno con il pubblico e la stampa nuove proposte per un progetto progressista per la Sardegna. La politica degli ultimi anni ha visto crescere nuove organizzazioni e movimenti caratterizzati da un marcato populismo, a discapito delle grandi ideologie del Novecento.

Eppure, nonostante la società sia distratta dalla comunicazione di massa che cerca di rendere omogenea l’offerta politica, i grandi temi di sinistra hanno ancora oggi un valore fondamentale. La riorganizzazione del mondo di matrice progressista passa per un nuovo dialogo tra tutti gli interpreti che hanno costruito questo mondo, ma anche delle nuove generazione che presto saranno chiamate a portare avanti queste idee.

L’occasione del dibattito del prossimo mercoledì è il riavvio di questo dialogo, tra mondi diversi tra loro che rappresentano tutte le componenti della società, dal terzo settore al mondo del lavoro, dagli amministratori locali ai giovani professionisti. L’iniziativa vedrà gli interventi programmati di Thomas Castangia, Ugo Bressanello, Alberto Caria, Michele Carrus, Don Ettore Cannavera, Carla Medau, Emiliano Deiana, Paolo Mureddu, Luca Saba, Matteo Arisci, Nicola Melis, Raffaella Sau, Antonello Licheri, Francesca Fantato, Francesco Berria, Pietro Francesco Zanchetta, Carlo Serra, Dolores Lai (nella foto), Matteo Lecis Cocco Ortu, Luca Pizzuto e Renato Soru.
Commenti
17/8/2018
Come può una Amministrazione ignorare le segnalazioni circa la stabilità del Centro residenziali per gli anziani in Viale della Resistenza ad Alghero? O aspettare che venga giu, proprio come il ponte? Sarà una “opera pubblica inserita armoniosamente nel paesaggio”, ma ormai obsoleta a causa del passare degli anni, e a causa anche di scarsa manutenzione come si dice
18/8/2018
Nei cinquant´anni della sua esistenza, il ponte ha visto i pedaggi (i guadagni) ed il traffico aumentare a dismisura; ma nessuno dei gestori ha mai tentato di ridurne, parzialmente o temporaneamente, i carichi di lavoro e di programmare un´accurata manutenzione
© 2000-2018 Mediatica sas