Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieportotorresCulturaManifestazioni › Monumenti Aperti: 13 mila visitatori nei siti di Porto Torres
M.P. 14 maggio 2018
Nei siti si è registrato un +15,7% rispetto allo scorso anno, con un totale di 13.302 accessi, dato che comprende anche i servizi offerti dal bus turistico.
Monumenti Aperti: 13 mila visitatori nei siti di Porto Torres


PORTO TORRES - Flussi in aumento nonostante il maltempo. E' stata una “due giorni” dedicata alle meraviglie del patrimonio archeologico e monumentale, quella di sabato 12 e domenica 13 maggio. Seppure con un programma ridotto a causa dal maltempo di domenica, i flussi registrati per “Porto Torres Asinara Monumenti Aperti” sono in forte crescita rispetto allo scorso anno. L'evento si è trasformato ancora una volta in un'esperienza estremamente formativa per quasi mille ragazzi delle scuole per l'infanzia, delle elementari, delle medie e delle superiori, che hanno avuto l'occasione di conoscere a fondo e raccontare alle persone le bellezze del patrimonio culturale.

La manifestazione che si è svolta sabato e domenica nel territorio cittadino avrà una coda il 27 maggio, quando sarà recuperata la tappa all'Asinara, con il “Percorso della legalità” e l'apertura di cinque siti. «Nella giornata di domenica sono stati chiusi, subito dopo pranzo, molti siti archeologici a causa della pioggia. Nonostante questo intoppo dovuto alle condizioni meteo sfavorevoli, i flussi e i riscontri sono stati estremamente positivi – sottolinea l'assessora alla Cultura, Alessandra Vetrano – segno che le proposte di variazione al format, concordate assieme alle scuole e alle associazioni durante le riunioni organizzative che si sono svolte nei mesi scorsi, hanno contribuito a rilanciare l'evento a livello locale, giunto quest'anno all'ottava edizione».

Diverse le visite teatralizzate ed esperienziali proposte nella scuola De Amicis, nel Rifugio antiaereo di via Foscolo e nel Museo del Porto che hanno interessato molti visitatori, così come i concerti nelle giornate di sabato e domenica nei vari siti, l'esibizione dei gruppi folk formati dai bimbi a Balai e le spiegazioni fornite dagli studenti attraverso l'ausilio di lavori creativi realizzati da loro stessi. Nei siti si è registrato un +15,7% rispetto allo scorso anno, con un totale di 13.302 accessi, dato che comprende anche i servizi offerti dal bus turistico.

«Considerando che otto dei venticinque siti sono stati chiusi per metà della durata della manifestazione dobbiamo essere tutti soddisfatti dei risultati e del lavoro che ha impegnato in questi mesi il Comune, il Polo museale, la Soprintendenza, i docenti e la segreteria organizzativa formata dalle cooperative Turris Bisleonis e L'Ibis. Inoltre, il servizio con accompagnamento turistico a bordo svolto dalle guide di ArcheoTorres è stato particolarmente apprezzato – aggiunge l'Assessora – sia nei tour cittadini, sia nei siti fuori città. Meritano un enorme plauso i docenti e le giovani "guide turistiche per un giorno". I nostri studenti sono la vera anima di questa manifestazione: si sono dimostrati abili divulgatori e, in certe occasioni, anche bravi attori, riuscendo a far diventare protagonisti gli stessi visitatori, coinvolgendoli direttamente durante la visita guidata». Diversi i turisti stranieri, soprattutto di nazionalità francese, tedesca, inglese e anche finlandese, arrivati a Porto Torres con tour organizzati o a bordo della nave da crociera Berlin, approdata sabato 12 maggio.

Il monumento più visitato è stato la Chiesa e l'ipogeo di Balai Vicino (1073), seguita dalla Necropoli di via Libio (869), la scuola elementare De Amicis (815), l'Antiquarium Turritano (800) e il Rifugio antiaereo di via Foscolo (750). «Questa manifestazione – afferma il sindaco Sean Wheeler – ha il grande pregio di trasmettere ai nostri giovani la voglia di conoscere. È un prezioso strumento educativo che permette di veicolare al meglio la storia e la bellezza della nostra città». Monumenti Aperti a Porto Torres non è ancora terminaato.

«Abbiamo preventivamente spostato la tappa all'Asinara a domenica 27 maggio – aggiunge Alessandra Vetrano – e ci sarà un'altra importante novità: il Percorso della legalità, per la prima volta a Cala d'Oliva. Apriremo l'ex foresteria penitenziaria, oggi Caserma del corpo forestale dedicata a Falcone e Borsellino, la Chiesa dell'Immacolata Concezione, il Carcere Bunker, il Caseificio e l'Osservatorio della Memoria nell'ex Diramazione centrale. Anche in questo caso - conclude l'Assessora - sarà di grande interesse la visita proposta dagli studenti e dalle associazioni».
Commenti
14/1/2019
Il rito della benedizione ritorna con “Lu Fuggaroni di Sant’Antoni” nelle Cumbessias della basilica di San Gavino. Mercoledì alle 18 la cerimonia per il rinnovo dell’amicizia attorno al fuoco
19:06
Il Premio nazionale di letteratura e giornalismo, che torna al Teatro Civico dopo otto anni di assenza, verrà assegnato a Vanessa Roggieri per la prosa, Marella Giovannelli per la poesia e Giulia-Giornaliste della Sardegna per il giornalismo
30/12/2018
Sarà ricordata l’attività dei subacquei pescatori di corallo, che hanno frequentato dai primi anni cinquanta del secolo scorso i fondali del mare di Alghero e che hanno contribuito con il loro lavoro a far conoscere in tutto il mondo il corallo di Alghero
© 2000-2019 Mediatica sas