Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziesardegnaEconomiaEnogastronomia › Vernaccia nell´Olimpo del Vinitaly
S.O. 15 aprile 2018
Alla vernaccia del 2004 di Silvio Carta va il riconoscimento di Primo vino in assoluto della 52esima edizione. La storica cantina di Baratili San Pietro, in provincia di Oristano, rinomata anche per i distillati, sbaraglia quindi gli agguerriti competitor mondiali
Vernaccia nell´Olimpo del Vinitaly


VERONA - La Sardegna conquista la vetta della prestigiosa rassegna internazionale del Vinitaly di Verona. Alla vernaccia del 2004 di Silvio Carta va il riconoscimento di Primo vino in assoluto della 52esima edizione. La storica cantina di Baratili San Pietro, in provincia di Oristano, rinomata anche per i distillati, sbaraglia quindi gli agguerriti competitor mondiali e raggiunge l’Olimpo dei vini.

«Questo risultato è una vittoria per tutta la Sardegna e per le sue tante imprese vitivinicole che da anni hanno dimostrato nei mercati internazionali di avere le carte in regola per sedere fra i grandi nomi». Lo ha detto da Verona l’assessore dell’Agricoltura, Pier Luigi Caria, che ha aggiunto: «La qualità delle produzioni, la storia di un territorio e la tradizione nelle lavorazioni sono la vera marcia in più con cui la Sardegna può conquistare nuovi mercati e consolidarsi in quelli storici».

Un commento a caldo anche da parte del vincitore Silvio Carta: «È stato un grosso piacere ricevere questo riconoscimento, non solo per noi ma per la Sardegna intera. Come regione abbiamo ancora tanto da esprimere in termini di qualità delle produzioni e sul piano della promozione dei vini e dei territori. La nostra è una terra straordinaria e dobbiamo investire ancora di più nel proporci al mondo».
Commenti
12:17
Le Tre Foglie del Gambero rosso, la selezione dal Leone d’oro dei Mastri oleari, le Tre gocce Qualità dell’Aipo e le Cinque gocce della Guida Bibenda. Per l’azienda algherese la stagione 2019 dei concorsi e delle manifestazioni internazionali inizia con riconoscimenti di altissimo livello
13:09
La campagna di demonizzazione della pesca del riccio di mare, forse a causa del clima elettoralistico e delle conseguenti speculazioni politiche, ha raggiunto livelli per noi non più tollerabili. Appare evidente che quanto letto sui giornali in questi giorni sia evidentemente frutto di non conoscenza del problema
25/3/2019
Non ha dubbi Marco Busdraghi, esperto sub di Alghero che fa sua la preoccupazione resa pubblica dall´associazione no profit che punta sull´etica enogastronomica e combatte contro il prelievo indiscriminato dei ricci di mare
© 2000-2019 Mediatica sas