Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroPoliticaElezioni › Riformatori: nessun accordo e libertà di voto
Red 13 febbraio 2018
Questa è la decisione presa all´unanimità dal Coordinamento regionale dei Riformatori sardi sulle prossime Elezioni politiche comunicata con una nota del coordinatore regionale Pietrino Fois
Riformatori: nessun accordo e libertà di voto


ALGHERO - «Libertà di voto per tutti i Riformatori». Questa è la decisione presa all'unanimità dal Coordinamento regionale dei Riformatori sardi in vista delle Elezioni politiche di domenica 4 marzo comunicata con una nota del coordinatore regionale Pietrino Fois.

«Le scelte e le modalità con cui la Coalizione di Centrodestra ha definito Collegi e candidati - afferma la nota della segreteria regionale - non fanno parte del nostro modo di fare politica. Si parla tanto di autonomia e di decisioni che devono essere prese in Sardegna, mentre anche questa volta si sono subite imposizioni da Roma, da parte di chi dimostra di non conoscere la realtà della Sardegna».

«A queste imposizioni dall'alto abbiamo detto “no”. Invitiamo pertanto tutti sardi che sostengono i Riformatori - conclude Fois - ad andare comunque a votare, scegliendo in piena libertà e con serena valutazione chi meglio incarni il voto di speranza e di cambiamento di cui l'Italia ha bisogno».

Nella foto: il coordinatore regionale Pietrino Fois
Commenti
10:15
L´algherese Pietrino Fois, coordinatore regionale dei Riformatori Sardi, critica aspramente le politiche regionali e se la prende con i due massimi esponenti del Sassarese
20:43
Forza Italia, ormai orfana di Michele Pais, e da oltre sei mesi senza coordinatore locale, tenta una difficile ripartenza in Riviera del Corallo. Per venerdì Marco Tedde convoca il partito: obbiettivo la rielezione a Cagliari in Consiglio regionale
18/9/2018
Prima per noi c´è l´idea della costruzione di uno Stato sardo, da farsi rispettando le leggi e col consenso della gente, bandendo ogni ribellismo e lavorando sodo sull´educazione, la cultura e lo sviluppo
17/9/2018
Musi lunghi e partito che rimane spaccato. Senza un successore degno, l´ex coordinatore, già Governatore e oggi deputato, costretto a ritirare le dimissioni. Sarà lui a guidare il partito alle elezioni regionali in Sardegna
© 2000-2018 Mediatica sas