Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziecagliariPoliticaSanità › Registro tumori: primi passi nel Sud Sardegna
Red 10 febbraio 2018
Il tavolo di coordinamento regionale si è riunito ieri, alla presenza dell’assessore regionale della Sanità Luigi Arru, del direttore generale dell’Assessorato Giuseppe Sechi e del direttore sanitario dell’Ats Francesco Enrichens
Registro tumori: primi passi nel Sud Sardegna


CAGLIARI - Il Registro tumori della Sardegna meridionale muove i primi passi, con l’assegnazione di personale dedicato ed attrezzature. E’ quanto emerso dalla riunione del tavolo di coordinamento regionale del registro dei Ttumori, riunito alla presenza dell’assessore regionale della Sanità Luigi Arru, del direttore generale dell’Assessorato Giuseppe Sechi e del direttore sanitario dell’Ats Francesco Enrichens.

Alla sede di Cagliari, istituita nel Dipartimento di Prevenzione della Assl/Ats, sono stati assegnati medici, infermieri e personale tecnico ed amministrativo. Come spiegato nel corso della riunione, gli aspetti tecnici ed organizzativi per l’avvio e la messa a regime, in maniera uniforme, del Registro tumori regionale è assicurata dall’attività del “Gruppo tecnico regionale del Registro tumori”, che opera in capo alla Direzione generale dell’Assessorato della Sanità: da settembre 2017 ad oggi, il gruppo tecnico si è occupato di aspetti legati alla privacy ed alla trasmissione dei flussi sanitari.

Allo stato attuale, sono già a disposizione del Registro tumori della Sardegna meridionale tutti i dati sui ricoveri, la mortalità ed una parte dei referti di anatomia patologica, per procedere alla fase di avvio. L'obiettivo dato dall’Assessorato è quello di allineare entro breve tempo il Registro della Sardegna meridionale ai due registri già operanti in Sardegna. Il Registro tumori della Sardegna settentrionale, che ha competenza sul territorio di Sassari ed Olbia, è già attivo ed operante dal 1993; quello della Sardegna centrale, con competenza sui territori di Nuoro, Ogliastra (ed a breve Oristano) dal 2002. L’attivazione del Registro della Sardegna meridionale estenderà quindi la copertura della sorveglianza a tutto il territorio regionale.

Nella foto: l'assessore regionale Luigi Arru
Commenti
12:20 video
Il gruppo della Lega accende i riflettori sul trasferimento delle sale operatorie e della degenza dell´ospedale Marino di Alghero e protesta contro le politiche della sanità nella Regione Sardegna. «Non si smantellano le eccellenze» gridano con forza gli esponenti politici. Tra loro infermieri e medici. Le parole dei coordinatori provinciale e cittadino, Ignazio Manca e Giorgia Vaccaro e quelle della sassarese Noemi Sanna. Le interviste sul Quotidiano di Alghero.
16:05 video
«E´ l´inizio di un piano di smantellamento della sanità algherese. E´ una battaglia di civiltà e dignità rispetto alla quale non defletteremo». Parole di Michele Pais, questa mattina alla manifestazione della Lega davanti all´ospedale Marino di Alghero. E sull´addio a Forza Italia il leader dell´opposizione in Consiglio comunale è sferzante e taglia corto al microfono del Quotidiano di Alghero: «Sono un movimentista, non sono un politico da salotto e non mi piace dilungarmi in chiacchiere».
22/5/2018
Le donne sono inserite in un percorso diagnostico che prevede esami specialistici e visite di controllo. Queste continueranno a essere seguite all'interno del percorso senologico per almeno cinque anni, con calendarizzazione personalizzata delle visite
21/5/2018
Aggiudicata la gara per l´ambulatorio chirurgico di Oculistica. Sarà realizzato anche grazie alla donazione di 25mila euro della famiglia Delogu di Sassari. Adesso si sta concludendo l´iter amministrativo propedeutico alla consegna dei lavori
© 2000-2018 Mediatica sas