Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziesassariPoliticaAmministrazione › La metropolitana si avvicina a Sant´Orsola e Li Punti
Red 10 febbraio 2018
Durante il Consiglio comunale di ieri, è stata approvata a maggioranza l´adozione preliminare della variante al Puc per l´inserimento di un percorso alternativo/integrativo della metropolitana leggera
La metropolitana si avvicina a Sant´Orsola e Li Punti


SASSARI – La metropolitana leggera si avvicina a Sant'Orsola e Li Punti. Infatti, ieri (venerdì), il Consiglio comunale di Sassari ha approvato a maggioranza l'adozione preliminare della variante al Puc per l'inserimento di un percorso alternativo/integrativo della metropolitana leggera. Si prevedere quindi un ulteriore tracciato, alternativo/integrativo a quello già attualmente in vigore, che eviti, nel collegamento tra Sant'Orsola e Li Punti, di attraversare la Zona industriale di Predda Niedda. Così, si adotta la variante al Puc, concernente l'inserimento di un percorso alternativo/integrativo a quello esistente della metropolitana leggera, secondo gli elaborati grafici predisposti dagli uffici.

Sempre a maggioranza, è stata approvata l'adozione preliminare della variante alle norme tecniche di attuazione del Puc–Sottozone C3. Le sottozone C3 sono definite dal Puc come le espansioni di nuova programmazione su parti del territorio inedificate o parzialmente inedificate nelle quali si prevede di indirizzare lo sviluppo futuro in relazione ad esigenze insediative di tipo prevalentemente residenziale. Così, si adotta in via preliminare la variante alle Norme tecniche di attuazione con riferimento alle Sottozone C3 individuate dal vigente Puc. Inoltre, si da atto che gli elaborati di variante saranno depositati entro quindici giorni nella Segreteria comunale e pubblicati sul sito internet istituzionale; entro il termine di sessanta giorni dalla data di pubblicazione dell'avviso sul Buras, chiunque può prenderne visione e presentare proprie osservazioni in forma scritta; il Consiglio comunale accoglierà o respingerà le osservazioni presentate, con parere motivato e, tenuto conto di esse, delibererà l'approvazione definitiva della variante entro dodici mesi dalla Deliberazione da assoggettare a verifica di coerenza da parte della Regione autonoma della Sardegna.

Ancora a maggioranza è passata l'adozione preliminare del Pua ad iniziativa privata da parte della borgata di Palmadula–Sottozona C3c del Puc. I proprietari dei lotti ricompresi nel comparto edificatorio in zona omogenea “C3c–N.5” del Puc vigente, a Palmadula, hanno presentato una proposta di lottizzazione a scopo edificatorio di un complesso residenziale per un volume complessivo di 6.802metri cubi. Le sottozone C3c, secondo quanto prescritto dall'articolo 34 delle Nta del Puc, rappresentano “le nuove aree di espansione necessarie per la riqualificazione urbana e il completamento funzionale dei nuclei rurali e costieri”. Verificati i parametri edilizi ed urbanistici previsti nel Pua, che risultano conformi con quanto previsto nella scheda tecnica di riferimento del “Progetto integrato Palmadula” del vigente Puc, si adotta il Piano urbanistico attuativo ricompreso nel comparto edificatorio in zona omogenea “C3c–N.5” del vigente Piano urbanistico comunale, a Palmadula. La deliberazione di adozione e gli allegati saranno depositati entro quindici giorni; entro il termine di sessanta giorni dalla data di pubblicazione dell'avviso sul Buras, chiunque può prendere visione del documento e presentare proprie osservazioni in forma scritta.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas