Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaArresti › Droga a Tempio: 39enne in manette
Red 7 dicembre 2017
Ieri mattina, gli agenti del Distaccamento di Polizia di Stradale di Tempio Pausania hanno arrestato un 39enne, residente in Penisola, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti
Droga a Tempio: 39enne in manette


TEMPIO PAUSANIA – Ieri mattina (mercoledì), gli agenti del Distaccamento di Polizia di Stradale di Tempio Pausania hanno arrestato un 39enne, residente in Penisola, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Nel corso di un ordinario servizio di Polizia stradale, gli agenti hanno fermato un'autovettura in una località nell’agro di Tempio Pausania, con a bordo un uomo.

L’atteggiamento nervoso dello stesso ha indotto gli operatori ad effettuare controlli più approfonditi. Infatti, dopo la perquisizione personale, il 39enne è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente, celata all’interno dei pantaloni, che ai successivi controlli è risultata essere marijuana, per un peso complessivo di circa 40grammi. Estesa la perquisizione al veicolo, veniva trovato ulteriore quantitativo di sostanza stupefacente (circa un grammo), un bilancino di precisione ed un cosiddetto “trita erba”.

Constatata la situazione, gli agente hanno perquisito anche l’abitazione dell’uomo, dove trovavano altri 5grammi della medesima sostanza, circa 3.000euro in contanti, in banconote di piccolo taglio, ed individuavano un locale adibito ad uso deposito, nel quale recuperavano un bilancino di precisione ed alcune lampade alogene, presumibilmente utilizzate per la coltivazione di canapa indiana. Al termine dell’operazione, il 39enne veniva tratto in arresto e su disposizione del pubblico ministero di turno, accompagnato nella sua residenza, in regime di arresti domiciliari in attesa del procedimento di convalida previsto per oggi.
Commenti
17/12/2018
Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Sassari, nei confronti dei presunti responsabili, in concorso tra loro, di alcuni gravi episodi, fra i quali l’esplosione di numerosi colpi d’arma da fuoco rivolti verso un’abitazione in pieno centro storico, della detenzione illegale di armi da fuoco, di minacce, dell’incendio doloso di alcune autovetture e dello spaccio di sostanze stupefacenti, il tutto aggravato dal fatto di essersi avvalsi dell’ausilio di minorenni
© 2000-2018 Mediatica sas