Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziesassariSportBasket › Trofeo Tirrenia: finale tutta sarda tra Banco e Academy
Red 10 settembre 2017
Il Banco di Sardegna Sassari conquista la finale della quarta edizione battendo la Betaland Capo d’Orlando per 95-87: una prova di continuità contro un’avversaria solida e combattiva che ha visto Stipcevic e compagni condurre mantenendo sempre lucidità. Oggi, alle ore 20.30 la finale contro la Cagliari Dinamo academy
Trofeo Tirrenia: finale tutta sarda tra Banco e Academy


SASSARI – Al PalaSerradimigni, il Banco di Sardegna Sassari conquista la finale della quarta edizione battendo la Betaland Capo d’Orlando per 95-87: una prova di continuità contro un’avversaria solida e combattiva che ha visto Stipcevic e compagni condurre mantenendo sempre lucidità. Oggi (domenica), alle ore 20.30 la finale contro la Cagliari Dinamo academy.

In campo per il Banco Bamforth, Randolph, Jones, Hatcher e Polonara, coach Di Carlo risponde con Inglis, Laganà, Strautins, Edwards e Wojciechowski. È Shawn Jones ad aprire le danze con i primi 6punti, per la Betaland risponde Edwards. Hatcher la mette dai 6,75, ma le due squadre si fronteggiano punto a punto. Duello dall’arco tra Wojciechowski e Scott Bamforth, è una sfida tra sorpassi e controsorpassi. I siciliani trovano il mini-allungo con il capitano Delas in lunetta e la tripla di Kulboka, che chiude il primo quarto sul 26-28. I padroni di casa mettono il naso avanti con Stipcevic e Randolph, ma Wojciechowski riporta i suoi avanti. Ci sono i primi punti in maglia Dinamo di Erazem Lorbek e Bamforth firma il sorpasso biancoblu. Dyshawn Pierre, al debutto in maglia biancoblu, si iscrive a referto con una tripla, seguito da Hatcher. Jones chiude il parziale di 8-0 ed Inglis interrompe la scia biancoblu. L’alley oop di Polonara manda le due squadre negli spogliatoi, con il Banco che conduce 52-44.

Al rientro dall’intervallo lungo, Capo d'Orlando mette a segno un break di 7-3, che gli permette di riportarsi a contatto. La tripla di Kulboka sigla il -1, Tavernari, Hatcher e Randolph allungano. Inglis infila 5punti per la Betaland, mentre Polonara fa 5/5 dalla lunetta. Delas riduce il gap dalla lunetta, mentre Strautins bombarda dall’arco: al 30’, il tabellone dice 72-68. Canestro and one di Marco Spissu, Hatcher dalla media e la schiacciata di Polonara servito da Spissu: la Dinamo sigla il +11. Inglis conduce la rimonta in solitaria con 6punti, Tavernari e Stipcevic dall’arco tengono il Banco in controllo (90-75). Ci sono minuti per il giovanissimo Ezio Gallizzi e la bomba di Spissu mette il sigillo sulla vittoria.

BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI-BETALAND CAPO D'ORLANDO 95–87:
BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI: Spissu 6, Gallizzi, Bamforth 11, Lorbek 2, Randolph 11, Pierre 3, Jones 14, Stipcevic 13, Hatcher 12, Polonara 13, Picarelli, Tavernari 10. Coach Federico Pasquini.
BETALAND CAPO D'ORLANDO: Galipò, Alibegovic 15, Ihring, Inglis 21, Kulboka 13, Laganà 4, Strautins 7, Delas 8, Edwards 2, Wojciechowski 17. Coach Gennaro Di Carlo.
PARZIALI: 26-28, 52-44, 72-66.

(Photo credits Luigi Canu Ciamillo&Castoria)
Commenti
24/9/2017
Dopo una partenza decisa, il Banco di Sardegna Sassari cede alla Reyer Umana Venezia per 86-79 nella semifinale della Prozis Supercoppa: ai biancoblu non bastano i 23 punti di Polonara (che firma il record di punti di un italiano in Supercoppa), i 17 di Stipcevic, i 14 di Pierre ed i 13 di Jones, e sono gli orogranata a staccare il pass per la finale contro l’Olimpia Milano
© 2000-2017 Mediatica sas