Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieportotorresCronacaAmbiente › Miasmi nella zona industriale: avviati i controlli Arpas
Mariangela Pala 7 settembre 2017
Maleodoranti miasmi provenienti dalla zona industriale ammorbano la città, in particolare in questi giorni di vento.Il Comando della Polizia locale ha provveduto a richiedere all´Arpas un controllo per valutare il livello delle emissioni
Miasmi nella zona industriale: avviati i controlli Arpas


PORTO TORRES - Maleodoranti miasmi provenienti dalla zona industriale ammorbano la città, in particolare in questi giorni di vento. Un acre odore molto simile a quello del gas, fetori nauseabondi di vario genere nell'aria che hanno invaso la città e che hanno spinto i cittadini - preoccupati per i rischi sulla salute – a segnalare la situazione ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine. Sul web si sono scatenate le polemiche. Ancora non è chiaro se le segnalazioni sui cattivi odori di questa ultimi giorni sono attribuibili ad una “normale attività” di aziende che operano nella zona industriale, ma i cittadini vogliono vederci chiaro e soprattutto sapere cosa viene effettivamente immesso nell’aria.

Ciò che molti cittadini chiedono a gran voce è scoprire i perchè di questi continui miasmi che si verificano spesso nelle zone notturne. L’allarme è arrivato anche negli uffici del comune di Porto Torres. «Abbiamo ricevuto le segnalazioni e siamo consapevoli della situazione in merito agli odori che i cittadini hanno percepito o stanno percependo in questi giorni, probabilmente anche a causa dell'orientamento del vento ha detto il sindaco Sean Wheeler – i nostri uffici hanno predisposto le ispezioni al fine di individuarne la provenienza e verificarne la natura. Nelle prossime ore daremo riscontro dei rilievi». Le segnalazioni erano pervenute anche nei giorni scorsi.

«Non è la prima volta che succede - aggiunge il primo cittadino - già l'8 agosto avevo chiesto un controllo al comando di Polizia locale. Gli odori provenivano dall'impianto di compostaggio di un'azienda operante nell'area industriale. Il verbale aveva evidenziato il rispetto delle prescrizioni previste dall'autorizzazione provinciale». Nella notte sono stati allertati anche i vigili del fuoco che hanno appurato che si tratta di odori provenienti da un’azienda che opera nel sito industriale. «Anche stasera la Polizia Locale effettuerà un accertamento nell'area interessata - informa l'assessore all'Ambiente, Cristina Biancu - e siamo comunque già in grado di rassicurare i cittadini che dalle prime verifiche l'odore non è riconducibile a sostanze come fok o fenolo, menzionate da alcuni utenti sui social, ma da materiale di provenienza organica. Il Comando ha inoltre provveduto a richiedere all'Arpas un controllo per valutare il livello delle emissioni».
Commenti
22/6/2018
Donatella Spano commenta la notizia dell´interrogazione al ministro dell´Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Sergio Costa, firmata dai parlamentari 5 Stelle Alberto Manca e Paola Deiana
22/6/2018
Ultima tappa sull´isola delll´Asinara di ‘Pfu Zero sulle coste italiane’, il progetto di raccolta straordinaria di pneumatici fuori uso (Pfu) abbandonati sulle coste italiane
22/6/2018
Lo chiedono in un’interrogazione scritta al ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, i parlamentari del Movimento Cinquestelle Alberto Manca e Paola Deiana.
22/6/2018
«Rapporti economici tra l´Ente e i Comuni che ricevono la Bandiera possono costituire conflitto di interessi», si legge nel documento inviato all´Antitrust, all´Anac ed alle Procure, dove si chiede di accertare la procedura del rilascio
22/6/2018
Sono regolarmente funzionanti da questa sera le prime due ecoisole video-sorvegliate installate in Via De Gasperi e nell´area sterrata compresa tra Via Vittorio Emanuele e Via Mazzini
21/6/2018
A Cala Reale si è chiuso il workshop "Oltre il carcere" che ha fornito spunti per un riuso del compendio carcerario dell´Asinara
22/6/2018
L´assessore regionale della Difesa dell´ambiente Donatella Spano ha partecipato mercoledì al workshop nazionale “Resilienza per le città adattative: sperimentazioni per l´adattamento in ambito urbano”, organizzato nell´ambito del progetto europeo Life master Adapt
© 2000-2018 Mediatica sas