Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroAmbienteOpereVasconi ad Abbanoa. Si chiude la telenovela di sprechi
S.O. 7 settembre 2017
Si definisce con la consegna provvisoria ad Abbaona delle quattro vasche realizzate tra il 2006 e 2009 in Piazza Sulis, Piazzale della Pace, Lido San Giovanni e Mariotti, una delle più complicate e controverse questioni tecnico-gestionali delle reti idriche e fognarie di Alghero
Vasconi ad Abbanoa
Si chiude la telenovela di sprechi


ALGHERO - Da qualunque angolazione la si prenda, il 7 settembre 2017 rischia di passare tra le date storiche (amministrativamente parlando) dell'intricata querelle del sistema depurativo algherese. Si, perchè a distanza di ben undici anni dalla realizzazione della prima "opera", il Comune riesce finalmente ad ottenere il via libera da Abbanoa per la consegna e conduzione di una delle opere pubbliche - insieme al Depuratore - più costose e chiacchierate di sempre: i quattro vasconi di Piazza Sulis, Piazzale della Pace, Lido San Giovanni e Mariotti (zona Cimitero). Oggi la firma a Cagliari che mette la parola fine ad una vera e propria "telenovela". Alla presenza del sindaco Mario Bruno, dell'assessore Raimondo Cacciotto, dell'Amministratore Abbanoa, Alessandro Ramazzotti e del direttore Generale Sandro Murtas, approvato il verbale di presa in carico e gestione (provvisoria) delle opere.

La storia. Lo scopo iniziale era quello di intercettare la discesa a valle delle acque piovane, impedendo gli allagamenti soprattutto della parte bassa della città. Un obiettivo lungimirante, in particolare per il centro storico, che in occasioni di precipitazioni atmosferiche neanche troppo copiose si ritrovava spesso con cantine e negozi allagati. Sono così nati quattro giganteschi vasconi interrati nei punti ritenuti nevralgici della città. Peccato che ideati per raccogliere le acque di prima pioggia, furono poi progettati e realizzati all'interno di un sistema misto di acque bianche e nere come quello presente nel sottosuolo algherese. Il risultato fu scontato: un pasticcio.

Il loro costo complessivo, difficilmente estrapolabile dai poderosi finanziamenti del periodo sul sistema idrico e fognario, che contemplarono la realizzazione del discusso impianto di San Marco, si aggira intorno ai 4 milioni di euro. Risorse importanti della collettività, spese per proteggere la città da temporali e acquazzoni, letteralmente sprecate. I vasconi infatti non hanno mai svolto la loro funzione, rimasti nei siti dove sono stati realizzati, abbandonati e inutilizzati. Mai entrati in funzione se non di recente e per sole brevi ispezioni, seppur dotati di pompe e collaudati: attualmente conservano liquami e fungono da vasche di accumulo e polmonazione. Sarà Abbanoa, con gli opportuni accorgimenti e le dovute modifiche programmate (e le ulteriori spese) da fine settembre, ad avviarne finalmente e definitivamente i motori.

Progetto-Alghero. Parallelamente riprendono tutti gli interventi di ammodernamento e riqualificazione delle condotte. Dopo lo stop estivo concordato tra i competenti uffici, i commercianti, le organizzazioni imprenditoriali e i residenti, nelle prossime settimane tutti gli interventi previsti nel "Progetto Alghero", il piano degli investimenti di manutenzione straordinaria sulle condotte fognarie che hanno già interessato gran parte del centro storico, con lavori realizzati in molti quartieri cittadini, saranno riavviati. Lavori che interesseranno con più lotti funzionali tutti i mesi autunno-invernali, il cui crono-programma dettagliato sarà oggetto del tavolo tecnico in programma martedì prossimo a Sant'Anna. «Continua il nostro impegno senza sosta, con la soluzione di problemi storici. Abbiamo chiesto ad Abbanoa interventi definitivi che eliminino i continui rattoppi. Soddisfazione è stata espressa anche per la decisa attenuazione del fenomeno della marea gialla nel corso della stagione. Resta l'obiettivo: niente più reflui sul Calich» ha sottolineato il sindaco Mario Bruno.

Nella foto: le opere realizzate tra il 2006 e 2008 in Piazza Sulis per la realizzazione del vascone di polmonazione
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas