Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziesassariPoliticaAmministrazione › Sennori è Comune denuclearizzato
Red 2 settembre 2017
La massima assemblea cittadina ha approvato un ordine del giorno per opporsi ad un eventuale deposito di scorie nell’Isola. No del Consiglio comunale allo stoccaggio dei rifiuti radioattivi in Sardegna
Sennori è Comune denuclearizzato


SENNORI - Il Consiglio comunale di Sennori, aderendo all’appello lanciato dall’Anci Sardegna, dal Cal Sardegna e dal sindaco della Città metropolitana di Cagliari, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno per esprimere la propria contrarietà all’arrivo nell’Isola di scorie nucleari. Un atto articolato il cui spirito si condensa nelle conclusioni della delibera.

La massima assemblea cittadina certifica di dichiarare denuclearizzato il proprio territorio e di imporvi l’assoluto divieto allo stoccaggio e al transito di scorie nucleari; la totale contrarietà all’individuazione della Sardegna come sede di Deposito nazionale per i rifiuti radioattivi e Parco tecnologico; di dare mandato al sindaco per chiedere al presidente della Giunta e al Consiglio regionale una forte presa di posizione contro qualsiasi tentativo di stoccaggio di scorie e l'installazione del Deposito nazionale; di dare mandato al sindaco per tutte le azioni istituzionali ed eventualmente amministrative e giudiziarie utili a rappresentare la deliberazione in qualunque sede.
Commenti
16/9/2017
«I sassaresi ogni anno pagano 6mila euro per l´assistenza religiosa agli ospiti di Casa Serena: ma il sostegno religioso può avere un prezzo?». Dura presa di posizione della portavoce nel Consiglio comunale di Sassari Desirè Manca, sulla convenzione stipulata (e rinnovata) fra Comune e Curia vescovile, che prevede il pagamento annuo di 6mila euro per l´assistenza religiosa agli ospiti di Casa Serena
© 2000-2017 Mediatica sas