Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Commissioni: nuovi Presidenti a Porto Torres
Mariangela Pala 28 agosto 2017
Commissioni consiliari: eletti i nuovi presidenti a Porto Torres. Gavino Bigella, Andrea Falchi, Samuela Falchi e Sara Cappellini i nuovi presidenti. Nei giorni scorsi le dimissioni di quattro presidenti della maggioranza hanno lasciato spazio alle nuove nomine
Commissioni: nuovi Presidenti a Porto Torres


PORTO TORRES - Le commissioni consiliari da oggi saranno guidati dai nuovi presidenti eletti questa mattina. «Una scelta che avevamo già annunciato - dice il Movimento 5 Stelle - e che rispetta il principio della turnazione per noi fondamentale e utile a riequilibrare gli impegni dei consiglieri».

Gavino Bigella è il nuovo presidente della commissione “Lavoro, Attività produttive, Artigianato, commercio, Agricoltura, Protezione civile, Pesca, Innovazione industriale, Polizia Municipale”; Andrea Falchi guiderà la commissione “Asinara, Bonifiche, Ambiente, Smaltimento materia prima secondaria (rifiuti), Randagismo”. Sara Cappellini presiederà la commissione “Politiche sociali, Salute, Associazionismo, Volontariato, Politiche per la famiglia, Pari opportunità, Immigrazione, Politiche comunitarie”; infine Samuela Falchi è la nuova presidente della commissione “Valorizzazione del patrimonio archeologico, Spettacolo, Sport, Pubblica istruzione, Cultura, Politiche per lo sviluppo e promozione dell'industria turistica”.

Nei giorni scorsi le dimissioni di quattro presidenti della maggioranza hanno lasciato spazio alle nuove nomine, mentre restavano in carica ancora Carlo Marongiu, presidente della commissione Portualità e Antonella Demelas presidente della commissione Urbanistica. Nei prossimi giorni, così come concordato dai capigruppo al termine dell'ultimo consiglio comunale, verrà convocata una conferenza dei capigruppo. «Il nostro obiettivo - ribadiscono i 5 Stelle - è fissare un calendario stringente, che definisca date e argomenti da trattare durante i lavori delle commissioni».
Commenti
16/9/2017
«I sassaresi ogni anno pagano 6mila euro per l´assistenza religiosa agli ospiti di Casa Serena: ma il sostegno religioso può avere un prezzo?». Dura presa di posizione della portavoce nel Consiglio comunale di Sassari Desirè Manca, sulla convenzione stipulata (e rinnovata) fra Comune e Curia vescovile, che prevede il pagamento annuo di 6mila euro per l´assistenza religiosa agli ospiti di Casa Serena
© 2000-2017 Mediatica sas