Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroPoliticaPolitica › «Assenti dal Consiglio per raccontare bufale»
Red 26 agosto 2017 video
«Alcuni consiglieri non si presentano in aula per poter continuare a millantare e spacciare per vere le bufale più grandi». Micidiale stoccata di Sartore, Boglioli, Fadda e Moro ai consiglieri in sciopero. Intanto, il Consiglio lavora con regolarità e approva alcune importanti variazioni al bilancio e il regolamento per la rottamazione delle controversie tributarie. Le immagini integrali della seduta consiliare
«Assenti dal Consiglio per raccontare bufale»


ALGHERO - «Grazie ai consiglieri presenti, oggi il Consiglio comunale ha approvato un importante regolamento per la rottamazione delle controversie tributarie che viene incontro ai contribuenti algheresi e due variazioni di bilancio con importanti finanziamenti per i servizi sociali, i soldi per la progettazione del ponte di Fertilia, il finanziamento regionale per l'In House e numerose altre misure utili alla nostra Città». La risposta a distanza, pacata ma estremamente pungente, arriva a Consiglio comunale concluso a firma Elisabetta Boglioli, Giuseppe Fadda, Giampietro Moro e Pietro Sartore, ed è di quelle che fa male (politicamente parlando). Nonostante lo sciopero dei dieci consiglieri di opposizione, infatti, il Consiglio comunale previsto per venerdì si è regolarmente tenuto, ha deliberato su importanti punti, e addirittura ha visto la partecipazione di tredici membri (fino alla votazione delle variazioni al bilancio).

«Oggi, alcuni di quei consiglieri comunali sempre attivissimi a dare opinioni, giudizi e sentenze sui social hanno, incredibilmente, scelto di disertare il Consiglio comunale. La motivazione da loro addotta è che erano indignati, perché il Consiglio comunale era stato convocato in seconda convocazione. Così pur sapendo bene che il consiglio era convocato in seconda, hanno preferito andare solo alla prima (quando ovviamente, non avendo loro i numeri il Consiglio non si è tenuto...) e poi fare una autoreferenziale conferenza stampa. Ora posto che la seconda convocazione è un atto più che legittimo (largamente utilizzato nelle precedenti amministrazioni di centrodestra, che vedevano in prima fila alcuni tra quei consiglieri che oggi si indignano), se l'opposizione, come qualcuno millanta sui social, è oramai maggioranza, non vi sarebbe stata occasione più ghiotta per dimostrarlo della seconda convocazione», sottolineano i capigruppo Boglioli, Fadda, Sartore e Moro.

«Peraltro - precisano - ad ulteriore conferma che trattasi di polemiche senza sostanza si rileva che oggi i presenti in aula erano tredici, quanti ne sono necessari per rendere valida anche la prima convocazione. L'unica spiegazione sembra dunque essere che ad alcuni consiglieri interessi solo raccontare la propria "verità" sui social e davanti ai microfoni, rigorosamente senza alcun confronto e senza contraddittorio e non in consiglio comunale all'interno di un dibattito. In questo modo, in effetti, gli riesce molto più facile millantare e spacciare per vere le bufale più grandi», concludono i capigruppo dei Democratici per Alghero, Sinistra Civica-Alghero in Comune, X Alghero e Partito dei Sardi.

* a causa di alcuni problemi tecnici mancano le immagini con la votazione favorevole da parte dei tredici consiglieri presenti del primo punto all'ordine del giorno.
Commenti

22/9/2017
A ottobre il congresso cittadino designerà il successore di Mario Salis alla guida del Partito democratico di Alghero. Crescono le iscrizioni in via Mazzini ma è normale: la diaspora degli scorsi anni aveva allontanato una grossa fetta Dem
21/9/2017
Nuovi orari nelle giornate di giovedì, venerdì, sabato e lunedì per il tesseramento nel circolo cittadino del Partito democratico. Ecco le novità. Col congresso si chiude la segreteria di Mario Salis, lo stimato professionista eletto la prima volta ai vertici del circolo di Alghero nel luglio del 2010
© 2000-2017 Mediatica sas