Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroCulturaScuola › Successo per i vent´anni di teatro al Manno
Red 7 agosto 2017
La mostra, organizzata dall’Istituto E.Fermi come progetto Por “Tutti a Iscol@”, in collaborazione con l´Associazione culturale Alghero tra mito e storia, vuole celebrare, appunto, l´attività teatrale del Liceo Manno, iniziata nel 1997 fino al 2012. Ultimo spettacolo questa sera, alle 21.30
Successo per i vent´anni di teatro al Manno


ALGHERO - «Un pezzo di storia della città e di generazioni di studenti. Bellissima da vedere». Forse, sono queste parole del sindaco di Alghero Mario Bruno, presente all'inaugurazione dell'evento, quelle che meglio colgono e plasticamente rappresentano il significato ed il valore della “Mostra-spettacolo Vent'anni di teatro al Manno”, organizzata dall’Istituto E.Fermi come progetto Por “Tutti a Iscol@”, in collaborazione con l'Associazione culturale Alghero tra mito e storia, per celebrare, appunto, l'attività teatrale del Liceo Manno, iniziata nel 1997, sotto la guida dell’allora preside Nicola Salvio, autore e regista delle opere messe in scena fino al 2012. Lo spettacolo sarà replicato questa sera (lunedì), mentre la mostra rimarrà aperta fino a sabato 12 agosto, dalle ore 21.30 alle 23.30.

Il laboratorio teatrale, fiore all’occhiello dell’offerta formativa del Liceo Manno, sostenuto e condiviso da Antonello Colledanchise (dirigente scolastico dal 2012 al 2015) e dall’attuale dirigente Antonio Uda, è proseguito in questi ultimi anni grazie alla passione di un gruppo di insegnanti, in primis Enza Castellaccio, e Vannina Oggiano, Mariolina Cosseddu, Laura Viglietto, Patrizia Sotgiu e M.A.Salaris. Il progetto Tutti a Iscol@ ha coinvolto venticinque alunni dei licei cittadini F.Costantino, E.Fermi e G.Manno che, sotto la guida degli operatori esperti dell’associazione “Alghero tra mito e storia”, coordinati e supportati dai tutor d'aula Vannina Oggiano, Laura Viglietto, Mariolina Cosseddu, Patrizia Sotgiu, Rita Casu e Francesco Monti, hanno frequentato un laboratorio teatrale in piena regola, che li ha visti protagonisti nella scrittura di testi, restauro e realizzazione di scenografie, interpretazione dei costumi di scena, selezione e montaggio video, nella recitazione, nel canto ed in tutte le fasi di allestimento della mostra.

Venerdì e sabato sera, nello spazio scenico antistante il Liceo Manno, gli alunni dei tre licei cittadini hanno interpretato uno spettacolo introduttivo alla mostra, mentre venivano proiettati alcuni filmati delle opere messe in scena negli anni passati da “I compagni di Luca” (questo il nome della compagnia), dedicato al ricordo di Luca Manchia, alunno del Manno prematuramente scomparso. Poi, gli spettatori sono stati suggestivamente introdotti nei locali dell'Istituto, dove hanno potuto assistere ad un percorso evocativo, fatto di scenografie, copioni e testi teatrali, di locandine e brochures, di video e foto, dei meravigliosi costumi di scena firmati Mario Cocco ed Antonio Marras, degli ornamenti e dei gioielli realizzati dagli alunni del liceo Artistico F.Costantino, ma soprattutto dei mille nomi e volti dei ragazzi che dal 1997 ad oggi hanno vissuto insieme ai loro insegnanti un'avventura teatrale inimitabile.

«Il successo del teatro del Manno - affermano gli insegnanti referenti del progetto - non sta tanto nelle grandi risposte di pubblico avute sia in città che fuori di essa, anche all'estero, ne nei premi e nei riconoscimenti pur prestigiosi conseguiti (ad esempio, il primo premio al festival del teatro giovani di Spoleto nel 2002), quanto piuttosto nell'aver depositato un ricordo indelebile nella memoria e nel cuore delle centinaia e centinaia di ragazzi che hanno partecipato al progetto .Oggi come allora, l’importante di questo percorso formativo è esserci, stare e creare insieme». Il Fermi ringrazia quanti, a vario titolo, hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, in particolare lo stilista Cocco, “La nuova piccola compagnia” e Tot per la Musica per la strumentazione tecnica, e tutti i negozianti che hanno gentilmente messo a disposizione i manichini per l’allestimento della mostra.
Commenti
18/9/2017
Sono 283 le famiglie con figli iscritti ai due istituti comprensivi (161 nel Comprensivo 1 e 122 nel Comprensivo 2) che devono ancora completare l´iscrizione al Servizio di ristorazione scolastica
© 2000-2017 Mediatica sas