Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroCulturaPoesia › Alghero ricorda Luca Scognamillo
Red 14 giugno 2017
La sala Mosaico del Museo archeologico di Alghero ha ospitato la premiazione della quarta edizione del Concorso di Poesia Luca Scognamillo
Alghero ricorda Luca Scognamillo


ALGHERO - La sala Mosaico del Museo archeologico di Alghero ha ospitato la premiazione della quarta edizione del Concorso di Poesia Luca Scognamillo. Il concorso, che coinvolge gli studenti degli istituti superiori cittadini, è istituito dalla famiglia del giovane poeta algherese, in collaborazione con il Liceo Classico G.Manno. Ad aprire la serata una bella novità, la presentazione di un concorso di “Visual storytelling” rivolto al Liceo Artistico “F. Costantino”: gli studenti, attraverso l’analisi della favola inedita di Scognamillo “Il salice e la pioggia”, hanno dovuto riconoscere gli elementi caratteristici contenuti nella narrazione e l’universo narrativo emozionale per produrre un “testo visivo”.

Nella sala sono stati esposti i lavori dei sette partecipanti e, alla vincitrice Giulia Simula, è stata riservata la soddisfazione di vedere le proprie illustrazioni pubblicate e stampate insieme alla favola di Luca. Per l’occasione, gli studenti del Manno Jacopo Riu, Elisa Velli e Valentina Silanos, accompagnati alla tastiera da Maria Vittoria Sini, hanno interpretato la favola, con vivo senso della narrazione, per il pubblico e gli alunni presenti. L’atmosfera, già carica di emozione, ha raggiunto un crescendo con l’ascolto della canzone “Rosa di mare”, scritta e composta dal musicista nuorese Daniele Barbato Boe e dedicata a Luca, di cui l’autore ha dipinto il forte attaccamento alla vita e alla poesia della vita.

Più che mai, quest’anno, l’eterogeneità dei momenti che hanno scandito l’incontro, ha potuto rappresentare la personalità del giovane Luca Scognamillo: è stata infatti cruciale l’introduzione di un altro elemento a lui caro, la narrativa, in cui il suo animo poetico trova ampio respiro e viva emozione. Con questo nuovo concorso si è voluto allargare l’invito all’espressione del proprio io in ogni forma, poetica, prosaica e grafica dando l’opportunità ai ragazzi di trovare la modalità di comunicazione a loro più congeniale. Tale concetto era molto caro a Luca, che da sempre era impegnato nell’incoraggiare i giovani ad esprimere sé stessi, i propri sentimenti ed il proprio mondo interiore. A seguire, si è passati al conferimento degli attestati e medaglie di partecipazione, personalmente consegnati dalla madre di Luca, Andreina Uldanck, agli alunni partecipanti al concorso di poesia.

La giuria, composta dall’ex dirigente scolastico Antonello Colledanchise, dall’ex preside del Liceo Manno” Nicola Salvio, dai docenti Mary Benedetti, Enza Caneo, Enza Castellaccio, Margherita Piras e Ernesto Madau, dallo scrittore Antonio Pibiri e dalle carissime amiche di Luca, Angela ed Amalia Nuvoli, ha così espresso la propria valutazione: primo premio Emiliano Sari (terza A Liceo Manno), secondo premio per Jacopo Riu (stessa classe), terzo premio Beatrice Manca (quinta B Liceo Fermi). Inoltre, otto premi sono stati conferiti agli studenti classificatisi al quarto posto ex aequo: per il Liceo Manno, Lorenzo Mongile (quarta A), Eleonora Maria Spina (prima L), Lucia Piras (quarta L), Daniele Pala (terza A), Stefania Monti (quinta A) e Marco Rosella (quarta A), e per il Liceo Fermi, Cristina Lucarelli (seconda A) e Camilla Zilaghe (quarta A). Presente alla cerimonia il presidente della Fondazione Alghero Raffaele Sari Bozzolo, che ha elogiato l’iniziativa, incoraggiato gli studenti a coltivare la passione per la scrittura, e ha offerto in premio a tutti i partecipanti un suo libro dal titolo “Ad memoriam”. Ha contribuito all’evento anche l’Associazione di promozione sociale riconosciuta dal Ministero dell'Interno “Turisport Europe”, che ha offerto le medaglie di partecipazione e le targhe consegnate ai vincitori del concorso.
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas