Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaOpinioniSanitàVerso il monopolio Mater Olbia
Attilio Dedoni 28 febbraio 2017
L'opinione di Attilio Dedoni
Verso il monopolio Mater Olbia


L’appello delle cliniche private sarde, giustamente preoccupate per gli annunciati tagli ai tetti di spesa che la Regione si appresta a varare per cercare di ridurre una spesa sanitaria sempre più fuori controllo, non può passare inosservato, soprattutto alla luce dell’iperattivismo che la Giunta regionale non manca mai di mostrare nei confronti del Mater Olbia. Un atteggiamento apparentemente schizofrenico che nasconde la volontà di favorire un soggetto privato, peraltro straniero, a discapito degli operatori isolani della sanità. Da un lato, l’esecutivo ha presentato un piano per la ristrutturazione della rete ospedaliera tutto pensato in funzione dell’apertura della nuova struttura gallurese, tanto da arrivare a tagliare specialità e posti letto negli ospedali pubblici di tutta la Sardegna per dirottarli verso la clinica della Qatar Foundation.

Dall’altro, si apprende che la Regione si appresta a ridurre drasticamente i tetti di spesa alle altre strutture private operanti in Sardegna, oltretutto quando siamo ancora ben lungi dall’entrata a pieno regime del Mater Olbia. Il risultato è che l’Isola si vedrà privata di servizi assistenziali di fondamentale importanza: un’ampia fetta dell’offerta sanitaria è destinata a scomparire e solo in futuro potrà essere recuperata con l’apertura del nuovo ospedale, peraltro non certo facile da raggiungere per la maggior parte della popolazione sarda.

Quando è stata ventilata la possibilità che la Qatar Foundation investisse per realizzare la struttura di Olbia, abbiamo sottolineato come si sarebbe trattato di un’opportunità solo se questa avesse operato in regime di libera concorrenza nei confronti delle altre cliniche già operanti in Sardegna, agendo da stimolo per un miglioramento qualitativo dell’offerta assistenziale. La Giunta sembra invece orientata a favorire la creazione di un monopolio privato che non porterà alcun vantaggio ai cittadini, né sotto il profilo della riduzione della spesa, né sotto quello della qualità e della diffusione dell’offerta sanitaria sul territorio.

Se l’esecutivo volesse fare davvero qualcosa di utile per i sardi, farebbe meglio a concentrare i propri sforzi per mantenere aperti presidi territoriali fondamentali come i punti nascita, la cui soppressione nelle aree più periferiche e disagiate dell’Isola non fa che rafforzare la spinta verso lo spopolamento, costringendo sempre più famiglie a trasferirsi nei grandi centri urbani. Non è certo un problema di risorse, che si possono recuperare tagliando i troppi sprechi che continuano ad annidarsi in una sanità in cui anche l’istituzione dell’Ats non sta determinando alcun risparmio, dal momento che l’azienda sanitaria unica regionale è un carrozzone che ha ereditato tutti i difetti delle vecchie Asl senza introdurre alcun elemento di novità, né tantomeno di razionalizzazione della spesa.

*capogruppo dei Riformatori Sardi – Liberaldemocratici in Consiglio regionale
Commenti
19:05
Nel primo pomeriggio è atterrato sullo scalo di Pisa da dove la paziente di 12 anni è stata trasferita con un´ambulanza nell´ospedale del Cuore Pasquinucci di Massa Carrara
15:08
Scoperto nuovo gene per sclerosi multipla e lupus eritematoso sistemico. Studio del Cnr e dell´Università di Sassari pubblicato su New England Journal of Medicine
26/4/2017
Nonostante le rassicurazioni di oltre un’anno fa, da parte della Giunta Pigliaru, inerenti la riqualificazione dell’ospedale civile di Alghero e il potenziamento delle attività in esso offerte, la condizione attuale del nosocomio cittadino non solo è migliorata ma ha subito un forte arresto che, nei fatti, ne ha causato un avvertibile peggioramento
13:26
Sabato 29 aprile in piazza Yenne a Cagliari, decima edizione della “Giornata di predizione dell’Alzheimer”. Esperti e medici di ANAP Confartigianato e Croce Rossa di Cagliari, per prevenire la patologia
12:27
L´iniziativa si svolge in concomitanza con gli eventi organizzati per il 100° giro ciclistico d´Italia che partirà dalla Riviera del corallo. Gli appuntamenti sono: Martedì, Mercoledì e Giovedì 2, 3 e 4
22:23
I corsi verranno erogati per gli OSA operanti nella ristorazione collettiva e pubblica, con una disponibilità fino a 25 posti. Verranno accettate le iscrizioni pervenute entro il 30 aprile
26/4/2017
L’ennesimo episodio di aggressione violenta ai danni di un gruppo di operatori del 118 si è consumato appena qualche giorno fa all’interno della comunità protetta “I Mandorli”, a Rizzeddu. La denuncia della segretaria territoriale dell’FSI-USAE
© 2000-2017 Mediatica sas