Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaAmbiente › Scoperta discarica abusiva ad Olbia: denunciate tredici persone
A.B. 26 marzo 2016
La zona, con un´area di circa 30ettari, si trova tra la nuova Strada Statale Olbia-Sassari ed il Padrongianus, non lontano dal campo nomadi di Via Conca Onica
Scoperta discarica abusiva ad Olbia: denunciate tredici persone


OLBIA - Ieri mattina (venerdì), gli agenti della Polizia Locale di Olbia hanno attivato un'operazione contro i reati ambientali. Infatti, gli uomini del comandate Gianni Serra sono andati a monitorare un'area di circa 30ettari, utilizzata come discarica abusiva a cielo aperto.

In pratica, tra la nuova Strada Statale Olbia-Sassari ed il rio Padrongianus, non lontano dal campo nomadi di Via Conca Onica, c'è un ampio terreno adibito allo stoccaggio dei rifiuti. Su disposizione del pubblico ministero Roberta Guido, è stato utilizzando un drone per la mappatura di decine di discariche abusive con rifiuti speciali e materiale altamente pericoloso. Nell'operazione, sono state denunciate tredici persone.

(Foto simbolo)
Commenti
12:29
Dal 1 ottobre sui rifiuti è tolleranza zero. A Porto Torres non sarà più ammesso nessun abuso: chiunque sarà sorpreso ad abbandonare sacchetti della spazzatura per strada o in campagna sarà pesantemente sanzionato, così come prevede la legge
21/9/2017
I campionamenti effettuati dall´Arpas nell´ambito del programma di monitoraggio e campionamento della qualità delle acque, hanno riscontrato nel litorale delle Acque Dolci una concentrazione superiore rispetto alla soglia della microalga Ostreopsis
21/9/2017
Nuovi contenitori geo-referenziati dedicati alle deiezioni canine e alla raccolta di indumenti e scarpe trovano posto in questi giorni in tutti i quartieri urbani di Alghero. «Per lasciarsi però definitivamente alle spalle il passato è necessario il contributo di tutti»
21/9/2017
La scadenza per poter partecipare è fissata per il 29 settembre alle ore 12. Il Comune di Porto Torres è il primo in Italia a portare avanti questa innovazione che ha una forte valenza ambientale e sociale
© 2000-2017 Mediatica sas