Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaPoliticaAeroporto › Meridiana taglia gli esuberi: da 902 a 514
A.B. 23 marzo 2016
Domenica 10 aprile via alla procedura di mobilità. La proposta della compagnia aerea, presentata oggi al Mise, prevede non più 902, ma 514 esuberi entro giugno
Meridiana taglia gli esuberi: da 902 a 514


OLBIA – Non più 902, ma 514 esuberi da parte di Meridiana. Questo uno degli elementi più eclatanti venuti fuori dall'incontro ospitato oggi (mercoledì) a Roma dal Ministero dello Sviluppo Economico, tra Meridiana e le organizzazioni sindacali. La procedura di mobilità scatterà domenica 10 aprile e dovrà essere completata in circa due mesi e mezzo. A fare gli onori di casa, il ministro Federica Guidi, il viceministro Teresa Bellanova ed i rappresentanti del Ministero del Lavoro, delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Il 7 marzo, la compagnia aerea aveva illustrato gli strumenti in grado di gestire il tema della gestione del personale in esubero in Meridiana fly e Meridiana Maintenance attuabili grazie ad un percorso condiviso fra l'azienda ed i sindacati. Una settimana dopo, la compagnia ha illustrato il Piano industriale del Progetto di partnership con Qatar Airways. Ed oggi, sono stati quantificati, per singola categoria, i fabbisogni aziendali ed il conseguente surplus di personale con particolare riferimento ai benefici derivanti dal Progetto di partnership, laddove finalizzato.

Partendo dal numero di lavoratori in esubero (982), le azioni che l'azienda può attuare in accordo con le organizzazioni sindacali, grazie anche all’auspicato accordo su un nuovo contratto di lavoro, possono consentire il recupero di 139 persone appartenenti al personale navigante assunto in Air Italy, 43 persone raggiungerebbero i requisiti per l’accesso al trattamento pensionistico, mentre per altre nove è in corso l’interruzione del contratto di lavoro in ragione di impieghi in altri vettori. Inoltre, Meridiana ha illustrato la riduzione del personale in esubero che verrebbe consentita dal Progetto di partnership, così dettagliata: 64 naviganti dedicati al business cargo; 64 naviganti necessari in seguito all'ottimizzazione del network e all’incremento dell’attività; 158 personale che accede a contratti part-time verticale.

Per quanto riguarda la gestione del personale in esubero, l’azienda ha confermato la possibilità di usufruire delle uscite incentivate, in base agli accordi già in essere. A riguardo, il ministro ha comunicato che è in corso di emanazione un provvedimento legislativo che dovrebbe permettere l’estensione della mobilità di un ulteriore biennio. Infine, Meridiana ha confermato la disponibilità del partner ad assumere personale navigante (piloti ed assistenti di volo), tecnico e di terra. In considerazione delle tempistiche relative alla scadenza della Cassa Integrazione Straordinaria, che termina sabato 30 aprile per Meridiana Maintenance e domenica 26 giugno per Meridiana fly, e del termine giovedì 30 giugno 2016, oltre il quale, i trattamenti di mobilità andrebbero a ridursi in maniera significativa, l’azienda ha annunciato la data di lunedì11 aprile quale termine ultimo per l’apertura delle procedure di mobilità. Il numero delle persone interessate dipenderà dalla possibilità di definire l’accordo di partnership entro tale data. Pertanto è stata sottolineata l’importanza di raggiungere un accordo con le organizzazioni sindacali sia sul contratto di lavoro, sia sulla gestione degli esuberi, che determinerebbe l'apertura della procedura di mobilità per un numero di lavoratori, come sopra descritto, significativamente inferiore rispetto a quello di partenza. Laddove fosse sottoscritto l’accordo di partnership e le adesioni al part-time fossero nella misura massima indicata dall’azienda, il numero finale delle persone eccedenti risulterebbe pari a 514.

Nella foto: il ministro Federica Guidi
Commenti
27/7/2016 video
E' quanto riferisce il prof. avv. Ernesto Stajano, tra i massimi esperti in Italia del settore, nel parere giuridico richiesto dal Comune di Alghero. Summit a Roma decisivo il prossimo tre agosto. Cresce l'attesa per la visita del premier Renzi nel nord ovest Sardegna
27/7/2016
Ancora non c´è certezza sul programma della visita del premier nel nord Sardegna, ma pare probabile un incontro con il presidente della Regione Francesco Pigliaru in Prefettura, a Sassari, per firmare il Patto per la Sardegna
27/7/2016
L’assessore Deiana che per due anni non ha seguito neppure il parere di un esperto di sua assoluta fiducia, ovvero se stesso nella precedente veste di consulente della Sogeaal, si fiderà dello studio commissionato dal sindaco Bruno e romperà gli indugi?
© 2000-2016 Mediatica sas