Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaCronaca › Sequestro di polpa di ricci ed arselle ad Olbia
A.B. 23 marzo 2016
Nei tre ristoranti controllati oggi dai militari della locale Capitaneria di Porto, sono stati trovati 1,6chilogrammi di polpa di riccio ed 1,7chilogrammi di arselle di provenienza illecita
Sequestro di polpa di ricci ed arselle ad Olbia


OLBIA - Nel corso della normale attività di controllo lungo la filiera della pesca, questa mattina (mercoledì), i militari dalla Capitaneria di Porto di Olbia hanno concentrato la propria attenzione sugli esercizi di ristorazione della zona sud della città. Il risultato è stato quanto mai clamoroso: nel 100percento dei casi (tre ristoranti su tre) è stata trovata polpa di riccio frutto di pesca illegale e, pertanto, non tracciata ne tracciabile, secondo le normative in vigore, per un totale di 1,6chilogrammi.

In uno degli esercizi è stato trovato anche oltre 1,7chilogrammi di arselle, viziate dalla stessa illecita provenienza. E’ così scatta la verbalizzazione a carico dei titolari degli esercizi, per un totale di 4500euro, con relativo sequestro, la cui convalida, è stata richiesta al Comune, competente ad irrogare le sanzioni in materia di tracciabilità. Com’è noto, il riccio di mare è prodotto alquanto ricercato sul mercato e, in particolare nei periodi prossimi alle principali festività, diviene oggetto di una pesca intensa quando non dissennata. Peraltro, il suo “confezionamento” e la sua conservazione, spesso sono alquanto discutibili e certamente non in grado di garantire commestibilità e genuinità del prodotto.

Senza contare il danno procurato ai pescatori professionisti in regola, che dalla sleale concorrenza ad opera degli “abusivi” ricevono un evidente danno. L’attività che le Capitaneria di Porto e le Autorità di polizia e sanitarie svolgono al riguardo della pesca illegale è incessante e dove non sia possibile risalire agli autori materiali della pesca illecita, non resta che sanzionare gli acquirenti ed i detentori. Con importi che, stabiliti per legge, come si vede possono arrivare ad essere di rilevante entità.
Commenti
21:09
Il grosso pesce, pescato in acque spagnole, era stato venduto in un ristorante del centro gallurese. Sanzione da 16mila euro per i venditori, mentre il tonno verrà donato ad una mensa per poveri
14:43
Gli uomini della Dia di Genova e della Guardia di Finanza di La Spezia hanno perquisito una villa intestata ad un 58enne impresario, originario di Pomigiano d´Arco, ma residente a Sarzana
24/5/2016
E "Mariturismo", il ristorante in via Redipuglia. Il locale era già stato preso di mira nel del 2015. Indagini dei carabinieri che stanno visionando le immagini del sistema di video sorveglianza
22:26
L´incidente si è registrato nella serata di oggi in Via Buonarotti, nel popoloso quartiere di Monte Rosello. Lo scoppio ha provocato una pioggia di calcinacci. Un 50enne è stato accompagnato all´ospedale civile
25/5/2016
Ottanta le persone, tra funzionari della Protezione civile e volontari delle organizzazioni in turno, impegnate per le operazioni di oggi e domani
13:01
Il 57enne Giovanni Biccai era al volante della sua autovettura quando si è schiantato contro il muretto del passaggio a livello della ferrovia. Ancora non ricostruita la dinamica del fatto
13:24
La macabra scoperta è stata fatta oggi dai Vigili del Fuoco, intervenuti in seguito alla segnalazione di una perdita d´acqua in un´abitazione di San Gavino Monreale
13:12
Ignoti, hanno sfondato la saracinesca di un tabacchino di Quartucciu ma, disturbati, sono dovuti scappare a mani vuote. Episodio simile in un bar di Maracalagonis. Indagini affidate ai Carabinieri
14:06
Attorno alle ore 3, ignoti hanno sparato una fucilata contro la porta del circolo privato Malibu, in Via Rinascita. Nessun ferito tra i gestori ed i clienti presenti in quel momento
© 2000-2016 Mediatica sas