Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaOpinioniPoliticaTante incognite sul futuro dei lavoratori Saremar
Edoardo Tocco 19 marzo 2016
L'opinione di Edoardo Tocco
Tante incognite sul futuro dei lavoratori Saremar


Nessuna certezza e tante incognite sulla salvaguardia di tutti i lavoratori che oggi operano nella compagnia Saremar. Le promesse dell’assessore ai Trasporti oggi non assicurano nessuna tutela. Anzi. Il futuro degli operatori dell’azienda è ancora appeso ad un filo. Abbiamo sentito molte promesse in questi ultimi tempi – continua Tocco – a proposito della tutela dell’occupazione finora garantita da Saremar ma, come denunciano le organizzazioni sindacali di categoria, purtroppo permangono le incertezze, a parte il licenziamento previsto dal 31 marzo. Condivido e sostengo tutte le preoccupazioni dei lavoratori, soprattutto alla luce dei ritardi, da loro denunciati, nella convocazione di incontri ufficiali, sia presso l’assessorato regionale dei trasporti che presso la società di navigazione che si è aggiudicata il bando pluriennale di gestione, per conoscere i criteri di passaggio del personale Saremar e quante persone verranno riassunte, mettendo nero su bianco intenzioni chiare e precise. Desta particolare preoccupazione anche la sorte del personale amministrativo, a cui sarebbe stato promesso il passaggio verso un ente o società regionale non meglio precisati. Per queste ragioni, interrompendo un’ingiustificata latitanza, il presidente e l’assessore regionale ai trasporti dovrebbero urgentemente attivarsi per fornire quelle risposte che tanti marittimi e padri di famiglia attendono con ansia, togliendoli da quello stato di malessere che stanno da troppo tempo vivendo.

* consigliere regionale Forza Italia
Commenti
24/9/2016
«A chi mi succederà il compito di portare a conclusione l’esperienza maturata», dichiara il sindaco di Tergu Gian Franco Satta. Assemblea convocata per giovedì 29 settembre
22/9/2016
Se Sindaco e Assessore non erano in grado di prendere simili impegni, sarebbe stato meglio che fossero stati zitti, invece che creare false aspettative poi miseramente (e prevedibilmente) deluse
© 2000-2016 Mediatica sas