Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaArresti › Olio bollente sui militari: olbiese in cella
Red 17 marzo 2016
E´ accusato di oltraggio, violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale, minaccia e lesioni personali. Nei guai un 33enne già noto alle forze di polizia locali
Olio bollente sui militari: olbiese in cella


OLBIA - Nella nottata di mercoledì, a seguito di una richiesta pervenuta al 112, numero unico di emergenza europeo, un equipaggio della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale è intervenuto nella locale Via Gallura, dove un giovane stava urlando affacciato alla finestra della sua abitazione. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno tentato di riportare alla ragione l’esagitato che versava in evidente stato di ubriachezza.

Nonostante i numerosi tentativi fatti per riportarlo alla calma però, l’uomo ha ben pensato di versare contro i militari dell’olio bollente per poi ingaggiare una colluttazione. Per tali motivi, C.F., 33enne olbiese, con precedenti di Polizia, è stato arrestato per oltraggio, violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale, minaccia e lesioni personali.

Uno dei Carabinieri intervenuti, a seguito dello scontro fisico, è dovuto ricorrere alle cure mediche per un trauma lombare e ne avrà per 12 giorni. L’uomo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata trattenuto presso la camera di sicurezza del Reparto Territoriale.
Commenti
13:26
Due romeni, rispettivamente di 25 e 31 anni, avrebbero chiesto “il pizzo” ad una connazionale che si prostituiva nella zona tra Santa Gilla e Viale Trieste. L´intervento della Polizia li ha portati quindi in carcere con le accuse di estorsione e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere
29/3/2017
Ieri mattina, i finanzieri del locale Gruppo hanno fermato un 40enne sbarcato con una city car dalla nave proveniente da Civitavecchia. Sequestrati 842chilogrammi di marijuana, 1,1chili di cocaina, circa 150mila euro in contanti, due serre, cento piante di marijuana ed un´autovettura
28/3/2017
Sgominata una banda criminale dedita al traffico di droga e armi fra la Sardegna ed il nord Italia. Tra i colpi progettati dalla banda anche il furto a scopo di estorsione della salma del costruttore automobilistico Enzo Ferrari. 45 indagati e 34 ordini di custodia cautelare
© 2000-2017 Mediatica sas