Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaArresti › Olio bollente sui militari: olbiese in cella
Red 17 marzo 2016
E´ accusato di oltraggio, violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale, minaccia e lesioni personali. Nei guai un 33enne già noto alle forze di polizia locali
Olio bollente sui militari: olbiese in cella


OLBIA - Nella nottata di mercoledì, a seguito di una richiesta pervenuta al 112, numero unico di emergenza europeo, un equipaggio della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale è intervenuto nella locale Via Gallura, dove un giovane stava urlando affacciato alla finestra della sua abitazione. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno tentato di riportare alla ragione l’esagitato che versava in evidente stato di ubriachezza.

Nonostante i numerosi tentativi fatti per riportarlo alla calma però, l’uomo ha ben pensato di versare contro i militari dell’olio bollente per poi ingaggiare una colluttazione. Per tali motivi, C.F., 33enne olbiese, con precedenti di Polizia, è stato arrestato per oltraggio, violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale, minaccia e lesioni personali.

Uno dei Carabinieri intervenuti, a seguito dello scontro fisico, è dovuto ricorrere alle cure mediche per un trauma lombare e ne avrà per 12 giorni. L’uomo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata trattenuto presso la camera di sicurezza del Reparto Territoriale.
Commenti
23/7/2016
Una piantagione di canapa indiana, con 1600 arbusti e dotata di un impianto automatico di irrigazione, è stata individuata dalla Polizia in località Su Canale vicino al cantiere della Olbia-Sassari
12:27
Gli agenti del locale Commissariato di pubblica sicurezza hanno arrestato un 36enne ed un 24enne ritenuti responsabili di furto in abitazione ed utilizzo indebito di carte di credito di provenienza furtiva
13:03
Il 10 giugno scorso, un 67enne sottufficiale dei Carabinieri in congedo aveva sorpreso i due 17enni mentre urinavano in pieno giorno in Via Martiri della libertà, venendo aggredito e riportando anche la frattura della clavicola sinistra
15:01
Manette per il 30enne nigeriano Charles Akalueonye e per un minorenne del Gambia. Un profugo è stato ferito con due fucilate alle gambe, perchè pregava ritardando la partenza
23/7/2016
Altri due arresti messi a segno dai Carabinieri della Compagnia di Carbonia, che hanno così concluso l´operazione Arruga
© 2000-2016 Mediatica sas